Frutta

Bocconcini Amorosi

.

bocconcini-amorosi24 DOLCINI  – 24 ciliegie fresche con il picciolo  – 375 ml rum bianco  – 450 g cioccolata semidolce

Lavare le ciliegie in acqua fredda. Scolarle. Asciugarle.
Metterle in un barattolo di vetro. Versarvi il rum. Chiudere ermeticamente il barattolo.
Macerare per 15 giorni in frigorifero.
Rimuovere dal frigorifero. Scolare le ciliegie. Asciugarle con un tovagliolo di carta. Tenere da parte.
■ In un doppio bollitore, fondere la cioccolata. Immergere metà ciliegia nella cioccolata. Sistemarle su una carta oleata. Aspettare che la cioccolata si indurisca.
Immergere le ciliegie ancora una volta. Refrigerare finché la cioccolata si sarà solidificata.

indirizzo utile per  informazioni sulla lavorazione del cioccolato  Majani Cioccolato

ricetta by  Ron kalenuik

Mele al forno

mele-al-forno

INGREDIENTI
per 4 persone
MELE RENETTE 4 MARMELLATA DI MIRTILLI 4 cucchiai ZUCCHERO GREZZO 01 CANNA 30 g BURRO 30 g
ATTREZZATURA
un levatorsoli una teglia da forno
DifficoltàFACILETempo di preparazioneIO’Tempo di cottura40′Modalità di cotturaFORNOMicroondePossibilità di congelazioneNOTempo di conservazione2 GIORNI

CURIOSITÀ
Il mirtillo è ricco di acidi citrico e malico, e inoltre contiene l’antocianina, un glucoside che conferisce il colore scuro alla bacca e che sembra possa aumentare l’acutezza visiva.

Vini Consigliati
Trentino Vin Santo a 10 °C Greco di Bianco (Calabria) a 10 °C

1 Lavate bene le mele, asciugatele strofinandole con un panno ruvido e, senza sbucciarle, togliete loro il torsolo con l’apposito utensile, op­pure utilizzando un coltellino molto affilato.
2 Accendete il forno e portatelo a 220 °C. Intanto imburrate con metà del burro una teglia da forno e disponetevi le mele preparate.
3 Riempite gli incavi delle mele con la marmellata di mirtilli, spol­verizzate con lo zucchero di canna e disponete su ognuna il burro ri­masto a fiocchetti.
4 Infornate per 30-40 minuti, o fino a quando la pelle delle mele sarà raggrinzita: a questo punto sfornatele e servitele in tavola nello stesso recipiente di cottura.

Consigli Pratici

Se volete, potrete aggiungere nell’incavo delle mele alcuni chicchi di uvetta e, dopo averle sfornate, spolverizzarle con della granella di nocciole. Una variante di questa ricetta consiste nel sostituire la marmellata con 2 cucchiai di vino bianco o di marsala.

 uva-al-caramello

Ingredienti per quattro persone:
un bel grappolo di uva bianca, due etti di zucchero, poco olio.
Il tempo necessario: circa mezz’ora La difficoltà: □□

Lavare l’uva, asciugarla delicatamente e divi­derla in racimoli.
Mettere in una casseruolina lo zucchero, unir­vi qualche cucchiaio di acqua e farlo cuocere a fiamma molto bassa fin quando si sarà ca­ramellato; immergere ogni racimolo di uva nel caramello e appoggiarlo su un piatto un­to di olio. Attendere che lo zucchero si in­durisca, poi passare di nuovo il racimolo nel caramello. Procedere nello stesso modo con tutti gli altri racimoli. Servire fredda l’uva caramellata.

Albicocche tramonto

albicocche-tramontoIngredienti per quattro persone: otto albicocche ben mature (fuori stagione usare quelle sciroppate), mezz’etto di zucchero, mezz’etto di mandorle, due arance, poco madera,un bicchiere di panna montata, un cucchiaio di sfoglie di cioccolato.
Il tempo necessario: circa mezz’ora, più il tempo per il frigorifero La difficoltà: Q

Sbollentare le mandorle immergendole in acqua bollente per qualche istante; scolarle, asciugarle e tagliarle a filetti. Tagliare le albicocche a metà, eliminare i noccioli, metterle in una coppa, spolverizzarle con lo zucchero, cospargerle con metà dei filetti di mandorle e bagnarle con qualche cucchiaio di madera e con il succo delle arance. Tenerle in frigorifero per urr’oretta mescolando ogni tanto; prima di servire ricoprirle con la panna montata e guarnire con le sfoglie di cioccolato e con i rimanenti filetti di mandorla.

Ananas «sogno d’estate»

ananas-estateIngredienti per quattro persone: otto fette di ananas, quattro etti di gelato all’arancia, due cucchiaiate di zucchero, un poco di maraschino, qualche scorzetta d’arancia candita.
Il tempo necessario: circa un quarto d’ora, più il tempo per il frigorifero La difficoltà: D

Mettere le fette di ananas su un piatto, spolverizzarle di zucchero, spruzzarle di maraschino e tenerle in frigorifero per un’oretta. Al momento di servire distribuire il gelato in quattro coppette, mettervi tutt’intorno le fette di ananas tagliate a metà, cospargere il gelato con il succo di macerazione dell’ananas e distribuirvi sopra le scorzette d’arancia candite.

Fragole al lampone

fragole-al-lamponeIngredienti per quattro persone: tre etti di fragole, due etti di lamponi, un etto di zucchero, il succo di un’arancia, il succo di mezzo limone, un pezzette di cedro candito, poco cointreau.
Il tempo necessario: circa mezz’ora, più il tempo per il frigorifero La difficoltà: D

Pulire le fragole, metterle in una coppa, spolverizzarle con una cucchiaiata di zucchero, spruzzarle con un poco di cointreau e tenerle in frigorifero per un’oretta, mescolando ogni tanto.
Pulire i lamponi, passarli al setaccio, mescolarvi il rimanente zucchero e il succo di arancia e di limone e mettere anche questi in frigorifero.
Al momento di servire versare il passato di lamponi sulle fragole, mescolare bene e guarnire con filettini di cedro candito.

Albicocche alla vaniglia con gelato

 albicocche-con-gelatoIngredienti per quattro persone: otto albicocche ben mature, tre cucchiaiate di zucchero, mezz’etto di mandorle caramellate, otto amaretti, tre etti di gelato alla crema, un bicchiere di panna montata, una bustina di vaniglina, un liquore dolce a piacere (scegliere preferibilmente il doppio kummel). Il tempo necessario: circa mezz’ora, più il tempo per il frigorifero La difficoltà: DD

Mettere al fuoco Io zucchero con qualche cucchiaio di acqua e la vaniglina, farlo sciogliere a calore moderato e, fuori dal fuoco, profumare lo sciroppo con due bicchierini di liquore.

Tagliare le albicocche a metà, metterle in una terrina, cospargerle con lo sciroppo e tenerle a macerare in frigorifero per un’oretta. Al momento di servire sbriciolare gli amaretti e versarli in una coppa; disporvi sopra, una accanto all’altra, le albicocche, cospargerle con il loro sciroppo e riempirle con il gelato. Ricoprire il tutto con la panna montata fatta scendere da una siringa da pasticceria e guarnire con le mandorle caramellate.

Banane alla creola

banane-alla-creolaIngredienti per quattro persone: quattro banane, un etto e mezzo di riso, quattro cucchiaiate di zucchero, mezzo vasetto di confettura di frutta, un etto di frutta candita assortita

(compresa qualche ciliegìna), mezz’etto di amaretti, mezz’etto di burro, una scorzetta d’arancia o di limone, tre tuorli d’uovo, mezzo litro circa dì latte, poco rum. Il tempo necessario: circa due ore La difficoltà: DD

Tagliare la frutta candita (escluse le ciliegine) a cubetti, spruzzarla con un po’ di rum e lasciarla marinare. Portare all’ebollizione il latte, toglierlo dal fuoco, unirvi la scorzetta e lasciarlo riposare.

Scottare il riso per qualche minuto in acqua bollente, scolarlo bene, versarlo in una casseruola e farlo insaporire a fuoco medio con metà del burro; unirvi il latte caldo (da cui si sarà eliminata la scorzetta) e cuocerlo fin quando il riso avrà completamente assorbito il latte. Togliere dal fuoco, unire tre cucchiaiate di zucchero e, quando il riso si è un po’ raffreddato, i tuorli battuti a parte. Completare con la frutta candita scolata dal liquore e mescolare bene.

Incidere la buccia delle banane nel senso della lunghezza ed estrarre i frutti interi senza rompere la buccia; scottare quindi quest’ultima per qualche istante in acqua bollente. Tagliare la polpa delle banane a fette spesse, spruzzarla con un po’ di rum, spolverizzarla con il rimanente zucchero e lasciarla marinare. Allineare le bucce di banana in una pirofila, riempirle quasi completamente con il composto di riso, allinearvi sopra le fette di banana, alternandole con mezze ciliegie candite, cospargerle con gli amaretti pestati e con il rimanente burro fuso e farle gratinare in forno caldo.
Servire a parte la confettura stemperata con un poco di liquore.

Pesche delizia

pesche-deliziaIngredienti per quattro persone: quattro grosse pesche gialle, due fette di ananas sciroppato, due amaretti, due mandorle amare, quattro cucchiaiate di zucchero, poco burro, un limone,

qualche pezzette di cedro candito, un pizzico di cannella in polvere, un bicchierino di maraschino. Il tempo necessario: circa un’ora La difficoltà: DD

Sbucciare le pesche, dividerle a metà, eliminare il nocciolo e cuocerle per pochi minuti in una casseruola con la metà dello zucchero, la cannella, il maraschino, un bicchiere di acqua e una scorzetta di limone. Pestare gli amaretti con le mandorle, unire il rimanente zucchero, l’ananas tagliato a pezzettini, il cedro candito, la rimanente scorza di limone grattugiata e mescolare. Scavare leggermente l’incavo centrale delle pesche, distribuirvi dentro il composto e di-sporle in una teglia unta di burro. Aggiungere allo sciroppo di cottura delle pesche una noce di burro, farlo sobbollire per qualche istante, quindi versarne qualche cucchiaino sulle pesche; passarle in forno caldo e terminare di cuocerle. Sono ottime sia calde che fredde.

pere-al-cioccolatoPere glassate al cioccolato

Ingredienti per quattro persone: quattro grosse pere, due etti e mezzo di cioccolato fondente, un etto di zucchero, mezz’etto di burro, poco vino bianco secco. Il tempo necessario: circa tre quarti d’ora, più il tempo per il frigorifero La difficoltà: DD

Sbucciare le pere ed eliminare il torsolo lasciando intatto il picciolo; far soffriggere in un tegame il burro, allinearvi le pere e farle rosolare per qualche minuto. Bagnarle con un po’ di vino, spolverizzarle con lo zucchero e portarne a termine la cottura spruzzando ogni tanto ancora con un poco di vino.

Toglierle dal fuoco, sgocciolarle su un piatto e lasciarle asciugare. Ridurre il cioccolato a scagliette e farlo fondere a bagnomaria; versarlo sulle pere coprendole completamente e mettere in frigorifero fin quando il cioccolato si sarà completamente solidificato.

  MARRONI

MARRONI AL CIOCCOLATO

Religieuses au chocolat et au cafédodici marroni, una foglia di alloro, sale, burro necessario per imburrare la teglia, un bicchierino di brandy, zucchero, 150 g di cioccolato amaro in tavoletta. Esecuzione: facile. Tempocirca 2 ore   Sbucciate i marroni eliminando solo la buccia esterna; poi lessateli per circa 40 minuti, ponendoli su fuoco vivo in una casseruola con acqua fredda, la foglia di alloro e un pizzico di sale e calcolando il tempo dall’inizio del bollore; quindi scolateli e liberateli dalla pellicola interna,

facendo attenzione a non romperli. Adagiateli ora in una teglia larga e bassa imburrata, irrorateli con il brandy, cospargeteli con una cucchiaiata di zucchero e infornateli a 200° per 10 minuti. Spezzettate il cioccolato, mettetelo in una casseruola e fatelo fondere a bagnomaria su fuoco dolce; poi lasciatelo intiepidire. Ora infilzate un marrone alla volta in un lungo stecchino e immergetelo nel cioccolato fuso, rigirandovelo bene: sgocciolatelo e mettetelo ad asciugare, con tutto lo stecchino, in un bicchiere largo e alto. Se il cioccolato dovesse indurirsi troppo, prima che l’operazione del «bagno» sia finita, fatelo riscaldare leggermente, sempre a bagnomaria. Quando tutti i marroni saranno pronti e asciutti, trasferiteli nei pirottini e serviteli. Se li volete conservare, teneteli in frigorifero.

MARRONI CANDITI

marronita-al-whisky500 g di marroni, 40 g di burro, un cucchiaio di zucchero, due bicchierini di rum, 200 g di panna.
Esecuzione: facile Tempo: circa 1 ora, più il tempo necessario per il raffreddamento

Tagliate «a croce» i marroni, sulla parte bombata, poi cuoceteli per circa 15 minuti in mezzo litro di acqua, che avrete portato a bollore in una casseruola: a cottura ultimata, la buccia e la pellicina interna dovranno staccarsi dal frutto. Scolateli, lasciateli intiepidire leggermente e sbucciateli, togliendo anche la pellicina interna. Fate sciogliere il burro in una padella e ponetevi a caramellare lo zucchero. Unite i marroni, girandoli delicatamente nel caramello, in modo che se ne imbevano bene. A questo punto irrorate con il rum caldo, infiammate e lasciate spegnere spontaneamente la fiamma. Servite i marroni freddi, accompagnati con la panna montata,

MARRONITA AL WHISKY

Ingredienti
500 g di marroni canditi (anche del tipo spezzettato), qualche savoiardo, 250 g di panna, whisky, un pizzico di zucchero a velo vanigliato. Eventualmente: cacao amaro o cannella in polvere.
Porzioni: 4 Esecuzione: facile Tempo: circa 20 minuti, più 2 ore di frigorifero

Mettete i marroni canditi sminuzzati e i biscotti sbriciolati nel bicchiere del frullatore; unite uno o due cucchiai di panna e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo. Versate questa crema in una terrina e diluitela con mezzo bicchiere di whisky (potete scegliere anche un altro tipo di distillato, come rum o brandy), mescolando bene: poi fatela raffreddare in frigorifero per 2 ore. Trascorso questo tempo, montate la panna rimasta, dopo avervi unito lo zucchero vanigliato. Distribuite quindi la crema di marroni in coppette individuali e decoratela con ciuffi di panna montata, che formerete aiutandovi con una siringa per dolci. A piacere, potete cospargere la panna con un po’ di cacao amaro o di cannella in polvere.

I MARRONI

KastanienCorrispondono ai frutti di una varietà di castagno, chiamata appunto marrone. Sono di forma ovale come le castagne  comuni ma, rispetto a queste , non schiacciati, perchè in genere si forma un solo frutto per ogni riccio. I marroni sono dunque più grossi e saporiti delle castagne comuni, e per tal motivo trovano più largo impiego in pasticceria.

Sorbetto di limone

sorbetto-al-limone Ingredienti:  4 limoni » 1 uovo • 250 g di zucchero • 1 bicchierino di vodka,

  1. Lavate i limoni e prelevatene la :ate gialla della buccia.
  2. Ponete sul fuoco una casseruola ::i 2,5 di di acqua e lo zucchero, portate a bollore e togliete dal fuoco.
  3. Unite allo sciroppo le scorze e lasciate raffreddare.
  4. Nel frattempo spremete i limoni e filtrate il succo. Togliete le scorze dallo sciroppo, unitevi il succo e la vodka.
  5. Versate il composto nella gelatiera e azionatela fino a ottenere la consistenza desiderata.
  6. Se invece utilizzate il freezer, versate il composto nella vaschetta precedentemente raffreddata e mescolate con una forchetta ogni 30 minuti fino a che il sorbetto avrà raggiunto la giusta consistenza.
  7. Montate intanto a neve ben soda l’albume dell’uovo e, a metà del tempo di preparazione del sorbetto, incorporatelo delicatamente al composto.
  8. A questo sorbetto potrete aggiungere, al momento di servire, alcune foglioline di menta tritate.
Please follow and like us:

Related posts