Mocktail l’aperitivo della salute

II cocktail dell’estate è senza alcol e zuccheri artificiali. Gustoso grazie a frutta, spezie ed erbe aromatiche, lo prepari con spremute di agrumi o té. E il pieno di vitamine e antiossidanti ti aiuterà a sopportare meglio le alte temperature
di Nina Gigante @nina_giga da Rivista DONNA MODERNA

Con i primi caldi, si fanno più inviti ed è bello rilassarsi ser¬vendo qualcosa da bere. Però, se si vuole stare in forma e non affaticare l’organismo, bisognerebbe evitare i classici cocktail. L’alcol e gli zuccheri raffinati che contengono favoriscono la produzione di tossine, con la conseguenza di peggiorare gonfiori e cellulite. L’alternativa è puntare sui mocktail. Il termine deriva dalla fusione delle parole mock (finto) e cocktail ed è l’espressione utilizzata in America per definire tutte quelle bevande che sembrano dei cocktail ma non lo sono. Per chi è attento alla forma, sono un’ottima alternativa: dissetano e nello stesso tempo forniscono vitamine e antiossidanti. Vediamo allora come prepararli.

Analcolici, ma nutrienti

I mocktail sono del tutto privi di alcol, ricchi di ingredienti salutari e a base di:
• frutta, che è ricca di vitamine A e C, quest’ultima indispensabile per l’abbronzatura;
• spezie come cannella o zenzero, che ti aiutano ad attivare il metabolismo;
•fiori, per esempio la lavanda o l’ibisco, che hanno proprietà antinfiammatorie;
• erbe aromatiche fresche, dalla menta al basilico e al timo, preziose fonti di minerali;
• té ricchi di antiossidanti, primi fra tutti il verde matcha e il nero chai.
• dolcificanti sani e naturali. A questo proposito, occorre fare una premessa.

Di solito i bartenders preferiscono utilizzare lo sciroppo di glucosio-fruttosio al posto dello zucchero. Ottenuto dall’amido (in genere di mais) attraverso un processo di raffinazione, risulta più solubile, viscoso e da corpo ai drinks.
Peccato che sia poco salutare perché questo sciroppo, ampiamente utilizzato dall’industria alimentare in quanto più economico dello zucchero, sembra essere tra le maggiori cause di obesità e diabete di tipo 2, come confermano gli ultimi studi pubblicati sull’ American journal of clinical nutrition.

Nei cocktail salutisti viene sostituito da edulcoranti naturali: lo sciroppo d’acero o di melagrana, il miele, lo zucchero integrale di canna o la melassa.

Come prepararli

• La parte alcolica viene sostituita con limonata, ginger ale, succhi di frutta fresca, bevande vegetali (latte di mandorla,
di riso, latte di cocco) o semplicemente dell’acqua gassata.
• Per i mocktail alla frutta sì utilizzano estratti ricchi di antiossidanti e vitamine a base di frutti rossi, mirtilli, agrumi, mele, pesche. Si possono preparare anche con la verdura (sedano e cetriolo, molto depurativi), aggiungendo della frutta disidratata come il mango.

HEALTHY SANGRIA

Cosa serve 240 ml di acqua gassata, 475 ml di succo di açaí, 120 ml di succo di arancia, 120 ml di succo di uva bianca, 100 g di fragole affettate, mezza mela tagliata a dadini e 1 arancia piccola affettata

La preparazione Mescola tutti gli ingredienti, tranne l’acqua, in una caraffa grande. Lascia in frigorifero mezz’ora. Prima di servire, aggiungi l’acqua gassata e versa in bicchieri guarniti di cubetti di ghiaccio.

L’ingrediente chiave: açaí Simili ai mirtilli, le bacche di açaí hanno un elevatissimo contenuto di antiossidanti e vitamina C, indispensabili per combattere i radicali lìberi.

 

 

COCKTAIL MIRTILLI E CARDAMOMO

Cosa serve 1 quarto di lime, 1 manciata di mirtilli, 30 g di cardamomo in polvere, 150 g di zucchero di canna, acqua gassata, acqua naturale

La preparazione In un pentolino sul fuoco, sciogli il cardamomo in polvere e lo zucchero in 150 mi di acqua, lascia raffreddare. Pressa i mirtilli e il lime sul fondo di un bicchiere da Martini, versa lo sciroppo appena ottenuto e mescola. Aggiungi dei cubetti di ghiaccio e colma con acqua gassata. Guarnisci con qualche mirtillo intero.

L’ingrediente chiave: il cardamomo È usato da millenni nelle medicine orientali come spezia antisettica, digestiva e dalle spiccate proprietà ipoglicemiche.

 

LUNA ROSSA (con shrub di prugna)

Cosa serve 180 ml di acqua gassata, 4 prugne piccole denocciolate e tagliate a spicchi, 3 stecche di cannella, 225 g di zucchero di canna, 120 ml di aceto dì sidro

La preparazione Per lo shrub: mescola 3 prugne con la cannella e lo zucchero. Copri e lasciare riposare 24 ore a temperatura ambiente, mescolando ogni tanto. Aggiungi l’aceto e lasciare riposare altre 24 ore. Filtra e conserva in frigorìfero. Mescola 60 ml dello shrub (bevanda acidula) ottenuto con l’acqua gassata in un bicchiere pieno di ghiaccio e gira bene. Guarnisci con gli spicchi di prugna avanzati.

L’ingrediente chiave: le prugne Ricche di fibre, minerali (potassio, calcio, magnesio), vitamina C e K sono perfette per reintegrare i sali.

 

 

PROVA ANCHE QUESTE

LE ACQUE DETOX Sono acque aromatizzate fai da te: un infuso a freddo di frutta e verdura che ti idrata e ti depura grazie al mix (vitamine, antiossidanti, sali minerali) contenuto in vegetali, erbe e spezie. Puoi prepararne una bottiglia al mattino e sorseggiarla durante tutto il giorno, in ufficio come in spiaggia.

La ricetta base Taglia a pezzi 1 tazza di frutta e verdura (se bio, puoi lasciare la buccia), mettili in una caraffa insieme ad alcune foglie di menta, rosmarino o altre erbe aromatiche, copri con 11 di acqua fredda e lascia in infusione dalle 2 alle 8 ore.

LE ACQUE DI FRUTTA Le “ague fresche” arrivano dall’America centrale e meridionale e sono di facile realizzazione. I benefici sulla salute sono semplici e immediati come la ricetta.
Possono sostituire un succo, rispetto a cui sono più idratanti per l’alto contenuto di acqua e meno zuccherine. Cosi eviti i picchi glicemici e sbalzi insulinici che mettono a repentaglio la linea.

La ricetta base Frulla 200 g di frutta fresca a scelta, allunga con 1 l di acqua fresca, filtra subito versando il tutto in una caraffa e aggiungi erbe, semi, fiori o spezie per aromatizzare la tua bevanda.

IL LIBRO

Per saperne di più, sfoglia il libro di Caroline Hwang Mocktail.
I cocktail analcolici che hanno gusto e stile (L’Ippocampo). Raccoglie 80 ricette, dalle varianti light dei classici Mojito o del Moscow Mule a mix originali e fruttati. L’attrezzatura è semplice: uno shaker, un colino, uno spremiagrumi e ghiaccio in quantità.