Ricette d’Autore

ZUCCA AI FORNO

con mousse di caprino
Difficoltà: Facile
Costo: Basso
Preparazione: 15 min. più 60 min. di cottura
Ingredienti per 4 persone
• 1 kg di zucca
• 350 g di formaggio caprino fresco
• 1 cucchiaio di panna vegetale non idrogenata
• 2 rametti di rosmarino
• noce moscata ed erba cipollina
• olio extravergine di oliva
• sale e pepe
Procedimento
1. Tagliate la zucca a fette e disponetela su una teglia da forno, insaporite con il rosmarino, un filo di olio, un pizzico di sale e cuocete in forno a 160°C per circa un’ora.
2. In un contenitore unite il caprino alla panna vegetale, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e uno di pepe nero. Amalgamate il tutto con l’aiuto di un frullatore a immersione.
Riponete il composto in frigorifero e lasciate riposare.
3. Trascorso il tempo di cottura della zucca, fatela raffreddare e, aiutandovi con un cucchiaio da cucina, raschiate la polpa.
4. Mettete tutto in una ciotola e aggiungete alla polpa la noce moscata, l’olio extravergine e regolate di sale e pepe.
Schiacciate la zucca con una forchetta e mescolate il composto per renderlo omogeneo.
5. Mettete una formula o un coppapasta al centro di un piatto e formate uno strato con la purea di zucca, sopra adagiate
due cucchiaiate di mousse di caprino. Togliete lo stampo e guarnite con dell’erba cipollina tritata.

Pillola di saggezza alimentare

La panna vegetale è una valida alternativa a quella tradizionale: leggera, saporita e priva di colesterolo. In commercio potete trovare la classica panna di soia o le creme di cereali (riso, miglio, farro, avena, ecc. . Queste ultime sono più indicate per coloro che soffrono di meteorismo intestinale.

GNOCCHI DI CECI e mazzancolle

Difficoltà: Media Costo: Medio €€
Preparazione: 15 min. più 70 min. di cottura
Ingredienti per 4 persone
• 250 g ceci secchi oppure 600 g di ceci lessati
• 1 uovo
• 180 g farina integrale di grano tenero
• 600 g di mazzancolle
• 1/2 bicchiere vino bianco secco
• sedano, carote e cipolla tritati
• 1 spicchio aglio
• prezzemolo
• olio extravergine di oliva
• curry e sale

Procedimento
1. Lasciate in ammollo i ceci per una notte in abbondante acqua, risciacquateli e lessateli, passateli al passaverdura oppure schiacciateli in modo uniforme con una forchetta e impastateli con l’uovo e 150 g di farina.
2. Una volta creato l’impasto, formate degli gnocchi in modo classico, facendo dei salsicciotti del diametro di circa 1,5 cm che poi taglierete della misura desiderata (per facilitare il tutto aiutatevi con i 30 g di farina rimasta).
3. Sgusciate le mazzancolle e con le teste, i gusci e le verdure preparate un fumetto sfumandolo con il vino bianco. Tagliate a pezzetti le code e saltatele per un minuto con uno spicchio d’aglio. Aggiustate di sale e spolverate con un pizzico di curry.
4. Filtrate il brodo di carapaci e utilizzatelo per cuocere gli gnocchi.
5. Versate gli gnocchi scolati nella padella contenente le code e saltate. Servite con del prezzemolo tritato.

Pillola di saggezza alimentare

Una ricetta ricca di proteine vegetali (ceci) e animali (uova), ideale se consumata dopo l’attività fisica per assicurare un corretto apporto di aminoacidi ai muscoli, incluso quello cardiaco, e ripristinare le scorte di glicogeno (farina integrale e ceci) consumate durante l’esercizio fisico.

Piadina Capricciosa con farina di Kamut

. Difficoltà: Facile
Costo: Basso
Preparazione: 15 min. più 15 min. di cottura
Ingredienti per 4 piadine
• 250 g farina di Kamut* integrale
• 150 ml acqua
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva Despar Premium 100% italiano
• ‘/z cucchiaino di sale marino integrale

Procedimento
1. Impastate tutti gli ingredienti e fate delle palline da stendere con le mani o con il mattarello, ricoprendole con la farina per non farle appiccicare.
2. Scaldate 2 minuti per lato in una padella antiaderente ben calda,
Ingredienti per il ripieno
• 300 g di funghi champignon
• 300 g di carciofi
• 250 g di stracchino Despar Premium
• 4 fette di fesa di tacchino senza conservanti Free From
• olio exlravergine di oliva
• sale e pepe
• 1 spicchio d’aglio
• origano

Procedimento
1. Mondate i carciofi privandoli delle foglie esterne, privateli anche della barba centrale, tagliateli a fettine e immergeteli in acqua e limone.
2. Lavate i funghi e tagliateli anch’essi a fettine.
3. Mettete le verdure in una padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio, aggiungete mezzo bicchiere di acqua e lasciate cuocere per una decina di minuti.
Aggiustate di sale e pepe.
4. Una volta pronti, iniziate a farcire le piadine stendendo prima dello stracchino, le fette di fcsa di tacchino e sopra carciofi e funghi. Insaporite con dell’origano e arrotolate.

Pillola di saggezza alimentare

Se avete in programma una giornata da trascorrere all’aria aperta approfittando del tiepido sole autunnale, provate a preparare questa ricetta a colazione. Fornirete al vostro organismo un corretto apporto di carboidrati, proteine e lipidi nel momento migliore della giornata, quando i processi metabolici lavorano a pieno regime. Eviterete, così, di aumentare il tessuto adiposo e riuscirete più facilmente a mantenere sotto controllo l’aumento di peso.

Rombo e champignon al Prosecco

Difficoltà: Media
Costo: € € € Alto
Preparazione: 15 min. più 25 min. di cottura
Ingredienti per 4 persone
• 4 filetti di rombo (600/800 g)
• 400 g di funghi champignon
• 1 scalogno tritato
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
• 1 bicchiere di vino prosecco
• sale e pepe rosa
Procedimento
1. Fate rosolare lo scalogno tritato nell’olio con un goccio di Pro¬
secco per un paio minuti, dopodiché aggiungete i funghi.
2. Salate leggcrmente e rosolate a fuoco vivo i funghi mescolando spesso.
3. A questo punto aggiungete i filetti di rombo, precedentemente suddivisi in 12 trancetti e lasciate assorbire il condimento continuando la cottura per 5 minuti a fuoco lento.
4. Girate il rombo e bagnate con un bicchiere di Prosecco.
Aggiustate di sale e insaporite con qualche bacca di pepe rosa e del prezzemolo tritato. Continuate la cottura a fuoco lento per 12/15 minuti.
5. Servite i tranci di rombo sovrapponendone tre per porzione e accompagnate con i funghi.

Pillola di saggezza alimentare

Se non amate particolarmente il pesce o se avete figli adolescenti che preferiscono la carne e il pollame, questa ricetta vi aiuterà a migliorare il vostro, o il loro, rapporto con questo alimento i cui benefici sono ormai ben noti. Il sapore intenso dei funghi e l’aroma delicato del rombo si armonizzano perfettamente, assicurandovi così un piatto appetibile e facilmente digeribile.

CONIGLIO alle mele renette

•Difficoltà: Media
Costo: Medio
Preparazione: 20 min. più 30 min. di cottura
Ingredienti per 4 persone
• 1 coniglio intero
• 1 kg di mele (ideale in autunno la renetta)
• 1 1 di vino bianco secco
• 1 bicchierino di vino passito
• 2 cipolle
• 1 cucchiaio di semi di finocchio
• 1 cucchiaino di cacao amaro in polvere (facoltativo)
• olio extravergine di oliva
• sale e pepe

Procedimento
1. Lavate bene il coniglio sotto acqua corrente, salatelo e pepatelo internamente e poi riempitelo con un po’ di mele sbucciate e tagliate a dadini. Cucite o legate l’apertura della pancia del coniglio con dello spago da cucina.
2. In un recipiente abbastanza ampio versate il vino bianco, il passito e i semi di finocchio, immergetevi il coniglio e lasciatelo marinare per un paio d’ore.
3. In un tegame scaldate due cucchiai di olio e aggiungete le cipolle tritate, fate soffriggere per un paio di minuti aggiungendo poco vino bianco.
4. Una volta appassita la cipolla aggiungete il coniglio e fatelo colorire bene da tutte le parti a fuoco vivace bagnandolo
con la marinata (1 bicchiere circa). Lasciate che il vino evapori e continuate a cuocere a fuoco dolce per 15 minuti coperto.
5. Trascorso il primo quarto d’ora, aggiungete le restanti mele tagliate a fettine, il cucchiaino di cacao e cuocete per altri 15 minuti. Qualora il coniglio asciugasse troppo, versate altra marinata.
6. Una volta pronto, tagliate il coniglio a pezzi e servitelo con le mele in accompagnamento.

Pillola di saggezza alimentare

Nell’antichità il cacao era utilizzato come spezia e veniva aggiunto in piccola quantità nelle preparazioni salate come quella proposta in questa ricetta. La polvere di cacao è priva di grassi e ricca di sostanze antiossidanti. Il suo caratteristico aroma vi aiuterà a ridurre il sale e a equilibrare l’apporto di sodio, il cui eccesso può aumentare il rischio di patologie cardiovascolari.

Focaccia dolce all’uva

Difficoltà: Media Costo: € Basso
Preparazione: 20 min. più 50 min. di cottura

Ingredienti
• 100 g di zucchero di canna grezzo
• 800 g di uva nera
• 8 cucchiai di olio extravergine di oliva
• 12 g di lievito di birra fresco
• 1 cucchiaino di malto d’orzo
• 300 ml di acqua
• 500 g di farina integrale di grano tenero

Procedimento
1. Iniziate preparando la pasta per il pane, quindi sciogliete il lievito in poca acqua tiepida prelevandola dai 300 ml di acqua prevista per la ricetta e aggiungete un cucchiaino di malto (Foto 1).
2. Aggiungete la farina e cominciate a impastare aggiungendo un po’ alla volta l’acqua restante. Una volta ottenuta una consistenza liscia e compatta, formate una palla e mettetela in una terrina, coperta con la pellicola (Foto 2). Lasciate lievitare per un paio d’ore in un ambiente non troppo freddo.
3. Una volta che l’impasto avrà raddoppiato di volume stendetela e aggiungete metà dello zucchero previsto, quattro cucchiai d’olio e impastate nuovamente per qualche minuto.
4. Prendete l’uva, lavatela e staccatene tutti gli acini.
5. Dividete la pasta in due partì e stendetele entrambe con un mattarello, fino a ottenere lo spessore di circa 1 cm. Ungete d’olio una teglia con dimensioni di 40 per 30 cm.
6. Ricoprite la teglia con una sfoglia di pasta e iniziate a posizionare metà dell’uva (Foto 3) in modo uniforme sulla superficie, cospargete un cucchiaio di zucchero e dell’olio extravergine di oliva.
7. Ricoprite il tutto con l’altra sfoglia di pasta (Foto 4) e sopra i restanti acini d’uva, 1 cucchiaio di zucchero (Foto 5) e un filo d’olio (Foto 6).
8. Infornate la focaccia per 50 minuti in forno preriscaldato a 180°C.
Un consiglio in più: se scegliete una varietà di uva con acini grandi, potete tagliarli a metà.

Pillola di saggezza alimentare

II resveratrolo è uno dei più potenti antiossidanti e si trova soprattutto nella buccia degli acini d’uva. Questa molecola aiuta a ridurre il colesterolo LDL (quello “cattivo”), migliora la fluidificazione del sangue e di conseguenza riduce il rischio di placche trombotiche.

Bicchierini di Pera Ricotta, cioccolato e pistacchi

Difficoltà: Facile
Costo: Basso

Preparazione: 15 min. più 15 min. dicottura
Ingredienti per 4 bicchierini
• 800 g di pere kaiser Passo dopo Passo Despar
• 1/2 bicchiere di vino dolce (moscato)
• 50 g di zucchero di canna Despar
• 200 g di ricotta fresca Despar
• cioccolato fondente Despar Premium
• pistacchi tostati non salati

Procedimento
1. Sbucciate le pere, tagliatele a dadini e fatele cuocere in padella per 15 minuti, con lo zucchero di canna e il moscato.
2. Frullate e fate rapprendere sul fuoco ancora per un paio di minuti mescolando bene. Lasciate raffreddare le pere.
3. Incorporate la ricotta alle pere assieme al cioccolato tagliato a scagliette e ai pistacchi pelati e ridotti in granella. Riempite i bicchierini e conservate in frigorifero.
4. Al momento di servire, decorate con delle altre scaglierete di cioccolato e granella di pistacchi.

Pillola di saggezza alimentare

Se avete qualche chilo da perdere e alla sera vi assale il desiderio di consumare un “dolce”, preparatevi questa ricetta: soddisferà ampiamente il vostro bisogno di “dolcezza” e vi eviterà inutili “sensi di colpa”, soprattutto se vi concedete una piccola porzione dopo una cena a base di pesce e verdure.

Please follow and like us:

Related posts