Pennette gamberetti e asparagi


La cucina veneta di mare

Pennette, gamberetti e asparagi (penete, gamberì e sparasi)

Ingredienti:

320 g di pennette
320 g di gamberetti sgusciati
600 g di asparagi di medio calibro
2 foglie d’alloro
1 porro
1 limone
75 g di burro
1 spicchio d’aglio
1 tazzina di panna
sale e pepe

Lavate bene i gamberetti, lessateli in poca acqua salata, con il porro, l’alloro e una scorzetta di limone; quindi scolateli, liberateli degli aromi e lasciateli sgocciolare.
A parte, mondate e lessate gli asparagi, avendo cura di sistemarli in piedi nel recipiente apposito (o in un bollilatte), nel quale possano cuocere con i capini al di fuori del pelo dell’acqua, perché non si disfino.
Scolateli e allargateli su un tovagliolo ad asciugare. Recidete, poi, i capini; tagliate a pezzetti le parti più alte e tenere dei turioni e setacciate il resto.
Fatto ciò, saltate in padella i gamberetti nel burro caldo, con l’aglio schiacciato. Aggiungetevi gli asparagi a pezzetti e lasciate insaporire il tutto su fiamma moderata, mescolando di continuo.
Alla fine, spento il fuoco, unite all’intingolo la purea di asparagi e la panna. Salate e cospargete di pepe. Lessata la pasta, scolatela al dente. Versatela nel recipiente del condimento e lasciate vela insaporire dolcemente per qualche istante.

Da La cucina veneta di mare Emilia Valli Newton Compton Editori

Pennette alla iesolana (penete come col sanpero)

Ingredienti:

300 g di pennette
300 g di filetti di sanpietro
2 spicchi d’aglio
4 cucchiai d’olio
300 g di polpa di pomodoro
1 cucchiaino di origano
1 dozzina di olive nere
1 cucchiaio di capperi salati
1 ciuffo di prezzemolo
sale e pepe

Tritate l’aglio e fatelo appassire in un tegame, nell’olio bollente; aggiungete la polpa spezzettata dei pomodori, e fatela cuocere per una decina di minuti.
Poi unite al preparato anche il pesce ridotto in pezzi minuti.
Cospargete sul preparato un velo di sale, pepe e origano e fate cuocere piano, ancora per 20 minuti.
Lessata la pasta, scolatela e versatela nel tegame della salsa.
Rimestatela con cura, aggiungendo un trito grossolano di olive e capperi (dissalati).
Servite la pasta immediatamente, cospargendo ogni porzione con prezzemolo tritato.