Cozze alla marinara – frutti di mare


Cozze alla marinara

ingredienti per 4 persone:

I pescatori e la gente di mare preferiscono mangiare le cozze crude: appena pescate, aprono le valve con un coltellino, spruzzano il frutto con qualche goccia di limone e quindi lo succhiano direttamente dalla conchiglia. Non tutti però ne gradiscono il gusto aspro e molti sono diffidenti, non a torto, in quanto, in molte zone, i nostri mari non sono purtroppo immuni da inquinamento.

Conviene quindi senz’altro cuocerle, anche solo quel tanto che basta a far aprire le conchiglie, così come vi indichiamo nella nostra ricetta, dove il caratteristico sapore dei molluschi viene esaltato da un soffritto di prezzemolo e aglio.

Cocotte per la cottura delle cozze … scoprilo;        Pentola cozze mitili anche per induzione

ingredienti per 4 persone:

1,5 kg di cozze – 2 cucchiai di prezzemolo tritato – 2 spicchi d’aglio – 3 cucchiai d’olio d’oliva – 2 macinate di pepe.

Ponete dunque le cozze in una bacinella piena d’acqua salata, che preparerete sciogliendo due cucchiai rasi di sale grosso per ogni litro d’acqua, scartando quelle che si presentano con il guscio già aperto o rotto. Lasciatele così per un paio d’ore almeno.

Prima di cuocerle, lavatele sotto l’acqua corrente, strofinate i gusci con una spazzolina dura e poi, servendovi di un coltellino a lama corta, raschiate via le incrostazioni, eliminando anche il ciuffo peloso che sporge dal guscio. Fatto ciò, ponete sul fuoco una casseruola con 3 cucchiai d’olio d’oliva e fate scaldare a calore moderato.

Appena l’olio è caldo, ma prima che cominci a friggere, mettete nella casseruola un trito finissimo di aglio e prezzemolo, che farete appassire dolcemente per un paio di minuti, mescolando sempre con un cucchiaio di legno.

A questo punto, ponete nella casseruola anche le cozze e chiudete con un coperchio. In questo modo le valve, per effetto del calore, si apriranno ed emetteranno la loro acqua, che andrà ad arricchire il fondo di cottura. Lasciate sul fuoco per 15 minuti circa, scuotendo di tanto in tanto la casseruola.

Trascorso questo tempo, tutte le cozze dovrebbero essere aperte; se così non fosse, gettate quelle ancora chiuse perché non commestibili. Togliete allora il recipiente dal fuoco, cospargete le cozze con abbondante pepe macinato di fresco, e servite subito nello stesso recipiente di cottura.

È molto importante gustare le cozze ancora calde, perché fredde perderebbero molta della loro fragranza. Perciò, appena poste nel piatto, staccate la valva vuota e non abbiate timore di portare direttamente alla bocca quella col frutto.