i Funghi gustose ricette Gioiaverde

Funghi gustose ricette

Delicati, profumati, preziosi e ricchi di gusto, i funghi sono una presenza sempre molto gradita sulle nostre tavole, oggi come un tempo. Fin dall’antichità, infatti, erano apprezzati da Egizi e Babilonesi, mentre Cinesi e Giapponesi li adoperavano come farmaci per potenziare le difese dell’organismo.Gioiaverde, La verdura che invoglia
Gioiaverde è La nuova Linea di ravioli di pasta fresca all’uovo dove protagonista è La verdura, con La sua esplosione di sapori e Le sue proprietà benefiche. È il prodotto ideale per chi ama il gusto di volersi bene, anche a tavola, per chi è attento al benessere e alla naturalità dei prodotti.

Gioiaverde è un modo nuovo di mangiare La pasta ripiena ed un modo nuovo di gustare Le verdure: Gioiaverde è La verdura che invoglia.
A chi cerca Gratificazione e Garanzia di Qualità, Novità e Praticità La gamma Gioiaverde offre: Tortelloni freschi di Funghi Porcini, Tortelli freschi di Zucca, Tortelloni freschi di Verdure Grigliate, Ravioli freschi di Carciofi, Ravioli freschi di Radicchio, Ravioli freschi con Cime di Rapa.
Gioiaverde Rana: che gioia mangiare Le verdure così!

Ricette

***************************************

Mini bruschette di champignon e peperone

Mini bruschette di champignon e peperoneIngredienti per 4 persone
8 fette di pane in cassetta di grano duro
5 champignon grandi
1 peperone rosso
2 cucchiai di’ olio
d’oliva extravergine
1/2 Limone prezzemolo sale e pepe

Preparazione 15 minuti / Cottura 1o minuti Esecuzione facile / Vino Ribolla Gialla

Cuocete il peperone sotto il grill del forno per farlo abbrustolire bene; ponetelo a raffreddare in una busta di nylon, quindi pelatelo accuratamente.
Pelate anche gli champignon ed eliminate La parte inferiore del gambo; tagliateli finemente al coltello, conditeli con il succo del Limone, l’olio d’oliva extravergine e un pizzico di sale.

Tagliate la polpa del peperone a dadini piccolissimi; tritate finemente il prezzemolo e riunite il tutto insieme ai funghi, amalgamando bene e pepando a piacere.
Disponete le fette di pane in cassetta su un tagliere e, aiutandovi con un coppapasta, ricavate dei dischi, quindi tostateli in forno fino a renderli dorati in superficie.
Conditeli con il composto di funghi e peperone e serviteli subito.

Pàté di funghi tartufato

Pàté di funghi tartufatoIngredienti per 4 persone
500 g di funghi misti
(porcini, champignon,
chiodini)
7 filoncino di’ pane
1 cipolla piccola
2 spicchi d’aglio
1 mazzetto di erbe aromatiche (timo, maggiorana, erba cipollina)
100 ml di panna fresca
700 g di burro tartufato
5 cucchiai di olio d’oliva extravergine
sale e pepe

Preparazione 15 minuti / Cottura 25 minuti Esecuzione facile / Vino Rossese di Dolceacqua

Tagliate la cipolla a fettine e stufatela con l’olio e gli spicchi d’aglio schiacciati in una casseruola.
Unite i funghi, puliti e affettati, e cuocete per 15-20 minuti mescolando spesso. Salate, pepate, eliminate l’aglio e lasciate intiepidire.

Frullate il composto aggiungendo la panna e il burro tartufato fuso. Unite le erbe aromatiche tritate molto finemente, aggiustate di sapore e trasferite il pàté in una terrina, che metterete in frigorifero a rapprendere.
Servite il pàté in ciotoline individuali accompagnato da crostini di pane tostati.
In alternativa formate delle quenelle con l’aiuto di 2 cucchiai, adagiatele su un piatto e accompagnatele con un’insalatina mista fresca.

L’idea in più
Per conservare le erbe aromatiche potete tritarle, tenendole divise per tipo, e congelarle con poca acqua nella vaschetta per il ghiaccio. Una volta solidificati i cubetti, incartateli con della stagnola, indicando con un pennarello l’erba corrispondente.

Capesante e porcini alla nepitella

Capesante e porcini alla nepitellaIngredienti
per 4 persone
4 capesante grosse con La conchiglia
2 porcini piccoli
2 rametti di nepitella
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine delicato
1/2 cucchiaio di pangrattato
pepe bianco sale

Preparazione 20 minuti Cottura 1 minuto Esecuzione facile / Vino Franciacorta Brut

Lavate e sgusciate Le capesante; tagliate poi i molluschi a fettine diagonali con un coltello a Lama fine.
Tenete Le conchiglie da parte dopo averle pulite accuratamente: potrete utilizzarle al momento di servire in alternativa ai piattini.

Pulite bene i funghi porcini eliminando con un coltellino la base terrosa; poi strofinateli con carta da cucina inumidita. Affettateli finemente e teneteli da parte. Tritate le foglioline della nepitella, lavata e asciugata.
Disponete le fettine di capesante e i porcini nelle conchiglie, alternandoli.

Condite con sale, pepe bianco e un filo di olio d’oliva extravergine delicato. Aggiungete la nepitella e spolverate con un po’ di pangrattato. Passate il tutto sotto il grill del forno per non più di i minuto e servite.

La curiosità
La nepitella, o mentuccia, è un’erba molto simile alla menta ma con un aroma più delicato. Cresce spontanea nei campi e presenta in primavera graziose infiorescenze bianche o rosa-violette.

Champignon ripieni con pomodoro e ricotta salata

Champignon ripieni con pomodoro e ricotta salataIngredienti per 4 persone
12 champignon medi freschissimi
50 g di pancarré
1 cucchiaino di pomodoro concentrato
1/2 bicchiere di vino bianco
1 foglia d’adoro
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
7 spicchio d’aglio
30 g di ricotta salata
origano
sale e pepe

Preparazione 15 minuti / Cottura io minuti Esecuzione facile | Vino Rossese di Dolceacqua

Portate a ebollizione 1 litro d’acqua salata a cui avrete aggiunto il vino bianco e La foglia d’alloro.
Pulite gli champignon, staccate il gambo e cuocete le cappelle per 4-5 minuti nell’acqua aromatizzata.
Scolatele e lasciatele asciugare su un canovaccio.

Nel frattempo fate saltare i gambi dei funghi tenuti da parte in una padella con l’olio d’oliva e lo spicchio d’aglio per 5-6 minuti. Salateli e trasferiteli in un frullatore con il pancarré e il concentrato di pomodoro.
Frullate fino a ottenere un impasto omogeneo, aggiustate di sapore e farcite ogni cappella di champignon con 1 cucchiaino di composto.
Decorate con una scaglia di ricotta salata, spolverizzate di origano e di pepe e servite

Quadrotti di frittata con porcini trifolati

Quadrotti di frittata con porcini trifolatiPreparazione 75 minuti / Cottura 1o minuti Esecuzione facile / Vino Lago di Caldaro Schiava
Ingredienti per 4 persone

1 cucchiaio di olio tartufato
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
2 porcini medio-piccoli
1 spicchio d’aglio
1/2 cucchiaio di parmigiano grattugiato
sale e pepe

Pulite accuratamente i funghi, eliminando la parte terrosa finale del gambo, e strofinateli con carta assorbente inumidita. Tagliateli a pezzetti fini e fateli trifolare in padella con i cucchiaio di olio d’oliva e l’aglio schiacciato.
Salate e pepate i funghi e, appena cotti, scolateli sul tagliere.
Tritateli al coltello e raccoglieteli in una terrina.

Sbattete le uova con poco sale e pepe, aggiungete il parmigiano grattugiato e profumate con l’olio tartufato. Versate in una padella antiaderente appena oliata e cuocete la frittata girandola a metà cottura.
Tagliate la frittata a quadretti e servitela su cucchiai da servizio, disposta sopra un mucchietto di battuto di funghi porcini; potete completare decorando a piacere con qualche foglia di salvia.

L’idea in più
Potete arricchire di profumo e sapore questo stuzzichino unendo alla frittata del tartufo nero tritato.

PRIMI

Risotto autunnale con Le nocciole

Risotto autunnale con Le noccioleIngredienti per 4 persone
350 G di riso Vialone Nano
50 g di porcini secchi
50 g di burro
1 cipolla bianca
1,5 l di brodo vegetate
1o nocciole
2 cucchiai di parmigiano
prezzemolo sale e pepe
Preparazione 15 minuti / Cottura 20 minuti Esecuzione facile / Vino Bardolino Chiaretto

Lasciate in ammollo i funghi secchi in acqua tiepida per almeno mezz’ora prima di utilizzarli.
Tritate finemente La cipolla e fatela imbiondire in una casseruola con il burro. Scolate i funghi, asciugateli su carta assorbente da cucina e tagliateli a pezzetti.
Aggiungeteli al soffritto di cipolla e aggiustate di sapore.

Versate il riso in casseruola e fatelo tostare per qualche minuto. Bagnate con il brodo vegetale ben caldo mescolando e aggiungete le nocciole pestate.
Terminate la cottura, mantecate con il parmigiano grattugiato e terminate con una spolverata di prezzemolo tritato.

L’idea in più
Per una gustosa alternativa, mettete 3 cucchiai di parmigiano grattugiato in una bacinella, versate a filo 7 cucchiai d’acqua calda o brodo vegetale e sbattete con una frusta. Una volta raggiunta una consistenza omogenea, passate al colino e utilizzate il composto per glassare il risotto.

Spaghetti con verdure, champignon e pinoli

Spaghetti con verdure, champignon e pinoliIngredienti per 4 persone
350 g di Spaghetti alla chitarra Sfogliagrezza di Giovanni Rana
4-5 champignon medi
3 zucchine sode
60 g di piselli freschi
1 scalogno
1/2 peperoncino
2 cucchiai dì pinoli
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
prezzemolo sale e pepe

Preparazione 1o minuti / Cottura 10 minuti Esecuzione facile / Vino Alto Adige Gewùrztraminer

Pelate gli champignon e privateli del gambo terroso. Sbollentate i piselli in acqua salata e scolateli dopo pochi minuti. Tostate i pinoli in una padella antiaderente senza aggiungere grassi.
Tritate lo scalogno e imbionditelo nel wok (o in una padella antiaderente) con l’olio e il peperoncino privato dei semi.

Unite gli champignon tagliati a lamelle e poco dopo i piselli, saltando il tutto a fiamma vivace.
Tagliate le zucchine a bastoncini sottili, versatele nel wok quando le altre verdure saranno già ben dorate e spolverate con prezzemolo tritato, sale e pepe.
Lessate gli Spaghetti in abbondante acqua bollente salata e scolateli bene al dente; saltateli nel wok aggiungendo i pinoli tostati e tritati grossolanamente al coltello e servite la pasta ben calda.

Crèpe con ricotta e champignon

Crèpe con ricotta e champignonIngredienti per 4 persone
1/2 l di latte
2 uova
100 g di farina bianca “oo”
100 g di farina d’avena
6 champignon grandi
500 g di ricotta
1 cucchiaio di prezzemolo
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1/2 limone
sale e pepe

Preparazione 20 minuti / Cottura 20 minuti Esecuzione facile / Vino Lugana

Sbattete le uova con il latte in una bacinella; mescolate le 2 farine e setacciatele nella bacinella, facendo attenzione che non si formino grumi. Aggiustate di sale, amalgamate bene e lasciate riposare per circa 20 minuti.
Pulite gli champignon con un panno umido ed eliminate la parte terrosa del gambo.

Tagliateli a fettine sottili e conditeli con un’emulsione di olio, sale, pepe, limone e prezzemolo tritato.
Con l’aiuto di una forchetta lavorate la ricotta a crema e unitevi i funghi tagliati a pezzetti.
Preparate le crèpe versando poca pastella in un padellino antiaderente largo e dai bordi bassi.
Lasciatele raffreddare, spalmatevi il ripieno e arrotolatele. Riponete in frigorifero per 30 minuti, quindi servite le crepe tagliate a rondelle.

La curiosità
La ricotta si produceva in origine solo con il siero di formaggi di pecora e prendeva spesso il nome delle zone di produzione (tra le più note la romana e la siciliana). Oggi, oltre alla ricotta di pecora, si trova anche quella vaccina.

Insalata di riso con porcini e rucola

Insalata di riso con porcini e rucolaIngredienti per 4 persone
200 g di rìso integrale
4 porcini grandi
1 limone
1 mazzetto di rucola
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
50 g di parmigiano
prezzemolo
sale e pepe

Preparazione 20 minuti / Cottura 30 minuti Esecuzione facile Vino Rossese di Dolceacqua

Bollite il riso in abbondante acqua salata. Nel frattempo pulite i porcini tagliando la parte finale terrosa del gambo e strofinandoli con carta da cucina inumidita. Tagliateli a fette piuttosto spesse e salateli leggermente.
Scottateli in padella antiaderente ben calda con poco olio per dorarli superficialmente e poneteli su un vassoio. Condite con poco prezzemolo tritato, succo di limone, pepe e olio d’oliva e lasciate marinare.

Scolate il riso e raffreddatelo con acqua fredda corrente, unitevi quindi la rucola ben lavata, asciugata e tagliata finemente. Condite a piacere e ponete nei piatti.
Adagiatevi sopra i porcini marinati e completate con scaglie fini di parmigiano. Servite subito.

La curiosità
Il riso integrale non subisce processi di raffinazione ed è ricco di proteine, vitamine e fibre.
Solitamente però richiede lunghi tempi di cottura, che possono essere accorciati lasciando il riso in ammollo per qualche ora.

Ravioli di granchio e patate con fìnferli

Ravioli di granchio e patate con fìnferliIngredienti per 4 persone
300 g di farina bianca “oo”
2 uova
2 tuorli
5 patate
750 g di polpa di granchio al naturale
200 g di finferli o galletti
2 spicchi d’aglio
4 cucchiai di’ olio d’oliva extravergine
3 rametti di timo
prezzemolo
sale e pepe bianco

Preparazione 40 minuti / Cottura 20 minuti Esecuzione facile / Vino Trentino Nosiola

Bollite le patate con la buccia partendo da acqua fredda salata e scolatele appena tenere al cuore.
Disponete La farina a fontana e versate al centro le uova, i tuorli e un pizzico di sale; iniziate a impastare con la punta delle dita, quindi proseguite lavorando vigorosamente il composto sul piano infarinato con il palmo della mano. U
na volta ottenuta una palla liscia e omogenea fatela riposare per 30 minuti avvolta nella pellicola trasparente.

Pelate le patate e schiacciatele in una terrina; aggiungete la polpa di granchio scolata, il prezzemolo tritato, 2 cucchiai d’olio e insaporite con un pizzico di sale e pepe bianco. Lavorate leggermente l’impasto.
Tirate La pasta, distribuite il ripieno e formate i ravioli ritagliandoli con una rotella dentellata.

Pulite i funghi, lavateli e trifolateli in padella con l’olio rimasto e l’aglio schiacciato.
Bollite i ravioli e con poca acqua di cottura deglassate i funghi; profumate con il timo sfogliato e saltate la pasta in padella con la salsa, servendola poi ben calda.

Crema di porcini e patate

Crema di porcini e patatePreparazione 15 minuti Cottura 30 minuti Esecuzione facile / Vino Friuli Collio Merlot

Ingredienti per 4 persone
750 g di porcini
2 patate medio-piccole (circa 200 g)
1 noce di burro
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 scalogno grande
7,5 l di brodo vegetate leggero
1 rametto di timo
2 fette di pane casereccio
peperoncino in polvere
sale e pepe

Pelate le patate e affettatele piuttosto finemente. Pulite i funghi con carta assorbente da cucina inumidita, eliminando poi la parte finale del gambo con un coltellino affilato.
Tritate lo scalogno e appassitelo in casseruola con il burro e L’olio. Unite poco peperoncino in polvere e le patate, rosolandole e continuando a mescolarle spesso.

Affettate i porcini e uniteli alle patate; cuocete per 3 minuti e coprite con il brodo bollente.
Cuocete a fiamma media per circa 20 minuti, quindi frullate il tutto nel mixer a bicchiere, profumando con il timo sfogliato. Aggiustate di sale e pepe.

Tagliate il pane a dadini e tostatelo in forno caldo o in padella antiaderente senza aggiungere grassi.
Servite la crema di porcini in coppette individuali con un filo d’olio a crudo e i crostini di pane croccanti.

Risotto con champignon e rucola

Risotto di champignon e rucola Ingredienti per 4 persone
260 g di riso Vialone Nano
6 champignon grandi
1 cipolla bionda piccola
50 g di burro
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di olio d’oliva extravergine
1 mazzetto di rucola 11 di brodo
2 cucchiai di parmigiano
prezzemolo
sale e pepe

Preparazione 1o minuti / Cottura 20 minuti Esecuzione facile / Vino Valle d’Aosta Pinot Grigio

Pulite i funghi eliminando la parte finale del gambo e la pellicina superficiale della cappella; affettateli finemente e passateli in padella antiaderente con l’olio e lo spicchio d’aglio schiacciato; spolverate con il prezzemolo tritato.

Tritate la cipolla e imbionditela in casseruola con il burro; appena sarà trasparente unite il riso e tostatelo a fiamma viva. Sfumate con poco brodo bollente e cominciate la cottura.
Unite metà dei funghi al risotto e il resto alla fine, dopo averli resi ancora più croccanti facendoli saltare ancora.

Mantecate il risotto con il parmigiano grattugiato e la rucola Lavata, asciugata delicatamente e sminuzzata al coltello. Aggiustate di sale e pepe e servite subito.

Tagliatelle ai cereali con porcini

Tagliatelle ai cereali con porciniIngredienti per 4 persone
350 g di Tagliatelle ai cereali di Giovanni Rana
280 g di porcini
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
i spicchio d’aglio
1/2 peperoncino rosso
2 cucchiai di panna
prezzemolo
timo
sale

Preparazione 15 minuti Cottura 20 minuti Esecuzione facile | Vino Alto Adige Pinot Nero

Pulite i porcini strofinandoli con carta da cucina inumidita ed eliminando la parte finale terrosa del gambo.
Tagliateli a pezzetti piccoli e teneteli da parte. Scaldate in una padella l’olio d’oliva, unite l’aglio e il peperoncino tritati e fate imbiondire lentamente.

Unite i funghi e trifolateli per 10 minuti, spolverando con prezzemolo e timo tritati. Fate bollire le Tagliatene e scolatele al dente.
Nel frattempo terminate la preparazione della salsa aggiungendo la panna e i mestolo d’acqua di cottura della pasta e facendo restringere. Saltate Le Tagliatelle in padella e servitele ben calde, spolverate a piacere con altro prezzemolo tritato.

L’ldea in più

Per profumare e arricchire di sapore questo piatto potete aggiungere alle tagliatene del tartufo tagliato a Lamelle sottili.

Garganellì con porcini e zucchine

Garganellì con porcini e zucchineIngredienti per 4 persone
350 g di garganelli all’uovo secchi
4 zucchine
4 porcini freschi
50 g di burro
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaino di prezzemolo
1 cucchiaino d’erba cipollina
50 g di parmigiano
sale e pepe

Preparazione 10 minuti / Cottura 15 minuti Esecuzione facile / Vino Colli Bolognesi Barbera

Pulite i porcini eliminando la parte terrosa del gambo e strofinandoli con carta da cucina inumidita per eliminare eventuali residui.
Tritate finemente il prezzemolo e l’erba cipollina, tagliate a fiammifero le zucchine, spuntate e lavate, e a fettine i porcini.

In una padella sciogliete il burro e rosolatevi le zucchine per 5 minuti, aggiungete i porcini e cuocete per altri 10 minuti. Aggiustate di sale e pepe, unite l’aglio pelato e schiacciato e un trito di prezzemolo ed erba cipollina.
Lessate i garganelli in abbondante acqua salata, scolateli al dente e conditeli con il sugo di zucchine e funghi. Servite la pasta ben calda, spolverizzata di parmigiano grattugiato.

La curiosità
L’erba cipollina è una pianta erbacea molto comune e da sempre apprezzata in cucina. Ha un sapore fresco e delicato che ricorda la cipolla e sprigiona tutto il suo profumo se utilizzata fresca, tagliata a pezzetti all’ultimo momento.

Lasagna con vellutata di patate al taleggio

Lasagna con vellutata di patate al taleggioIngredienti per 4 persone
500 g di Lasagne fresche all’uovo di Giovanni Rana
300 g di patate a pasta bianca
300 ml di latte intero
200 g di taleggio
200 g di spinaci
50 g di burro
5-6 champignon
1 cucchiaio di olio d’oliva extravergine
1 spicchio d’aglio
3 cucchiai di parmigiano
prezzemolo
noce moscata
sale e pepe

Preparazione 25 minuti | Cottura 60 minuti Esecuzione facile / Vino Friuli Collio Merlot

Bollite le patate partendo da acqua fredda salata, scolatele appena al dente, pelatele e schiacciatele in una terrina.
Pelate i funghi, tagliateli a lamelle sottili e trifolateli con l’aglio, l’olio d’oliva, il sale, il pepe e il prezzemolo tritato.

Saltate anche gli spinaci con sale e noce moscata. Scaldate il latte, unite le patate e mescolate la purea fino a renderla liscia e omogenea; aggiungete infine il taleggio tagliuzzato, facendolo sciogliere, e tenete da parte in caldo.
Imburrate una pirofila da forno e iniziate ad alternare strati di pasta per Lasagne alla vellutata di patate, ai funghi e agli spinaci.

Terminate con una spolverata di parmigiano grattugiato e burro a fiocchetti. Infornate per 30 minuti a 200°C e servite la Lasagna ben calda, decorando a piacere con i champignon tagliato a metà.

Secondi piatti ai funghi

Bignè di manzo con patate ai funghi

Bignè di manzo con patate ai funghiIngredienti per 4 persone
4 medaglioni di filetto di manzo
8 fette di pancetta 8 foglie d’alloro
2 patate medio-piccole
100 g di funghi misti (porcini e chiodini)
1 uovo
3 spicchi d’aglio
8 cucchiai di olio d’oliva extravergine
i mazzetto di rucola
prezzemolo sale e pepe

Preparazione 35 minuti | Cottura 15 minuti Esecuzione media / Vino Teroldego Rotaliano

Lessate Le patate partendo da acqua fredda salata. Avvolgete lateralmente ciascun medaglione di carne con 2 fette di pancetta, sovrapponendole leggermente e racchiudendo 2 foglie d’alloro per medaglione.
Fermate i bignè così ottenuti con lo spago da cucina.

Pelate le patate e schiacciatele; trifolate i funghi in padella con 2-3 cucchiai di olio d’oliva, il prezzemolo tritato e i spicchio d’aglio schiacciato. Aggiungete i funghi alle patate, amalgamate con l’uovo sbattuto e aggiustate di sale e pepe.

Scaldate in padella 5 cucchiai d’olio con gli spicchi d’aglio rimasti e cuocetevi a fiamma alta La carne, salandola da entrambi i lati. Toglietela al sangue e farcitela con un mucchietto di impasto di patate e funghi. Passate i medaglioni di manzo sotto il grill del forno per 4 minuti e serviteli caldi su un letto di rucola fresca, lavata e asciugata delicatamente.

Filetto di maiale con chiodini alla mentuccia

Filetto di maiale con chiodini alla mentucciaIngredienti per 4 persone
i filetto di maiale (circa 600 g)
1 tartufo nero
20 g di burro
1 spicchio d’aglio
200 g di chiodini
1 ciuffetto di mentuccia
4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
sale e pepe

Preparazione 20 minuti | Cottura 20 minuti Esecuzione facile / Vino Rosso di Montatane

Eliminate Le parti grasse del filetto e incidetelo fino al cuore con un coltello affilato; salate e pepate leggermente. Pulite il tartufo, tritatelo e spargetelo nell’incavo. Legate il filetto ben stretto con spago da cucina e rosolatelo in casseruola con 2 cucchiai d’olio e il burro, profumando con lo spicchio d’aglio schiacciato.
Fate cuocere per 6 minuti, scolate la carne dal fondo di cottura e tenetela da parte.

Versate nella stessa padella i funghi, lavati e privati delle parti terrose, e rosolateli con 2 cucchiai d’olio, facendoli insaporire bene; salate, pepate e profumate con la mentuccia sminuzzata.
Lasciate cuocere per altri 5 minuti, quindi rimettete il filetto in padella e continuate la cottura per 4-5 minuti.
Lasciate riposare la carne, tagliatela a fette spesse e servitela con i funghi.

L’idea in più
Provate a variare questa ricetta usando al posto dei chiodini la stessa quantità di finferli o di porcini tagliati a pezzetti e sostituendo la mentuccia con del prezzemolo.

Funghi alla trasteverina

Funghi alla trasteverinaIngredienti per 4-6 persone
600 g di porcini freschi
400 g di pomodori pelati
1 cipolla
1 costa di sedano
1 spicchio d’aglio
150 ml d’aceto bianco
6 cucchiai di olio d’oliva extravergine
prezzemolo
timo
sale e pepe

Preparazione 25 minuti / Cottura 30 minuti Esecuzione facile j Vino Cerveteri Rosato

Pulite i funghi strofinandoli con carta da cucina inumidita ed eliminate il gambo.
Tagliate i pomodori a pezzetti e privateli dei semi interni.
Rosolate le cappelle in una padella ampia in cui avrete scaldato 3 cucchiai di olio d’oliva.

In una padella a parte scaldate l’olio rimasto e imbionditevi la cipolla, il sedano e l’aglio precedentemente tritati finemente al coltello.
Appena saranno dorati bagnate con l’aceto e lasciate evaporare.
Aggiungete poi i pomodori, aggiustate di sale e pepe e insaporite con poco timo e prezzemolo tritati.
Cuocete per circa 20 minuti e unite i funghi ben dorati.
Lasciate insaporire il tutto mescolando e servite il piatto caldo.

La curiosità
Nel Medioevo il sedano era utilizzato come farmaco contro la melanconia. Oggi le sue foglie e i suoi semi vengono sfruttati in erboristeria per le loro proprietà terapeutiche e, in cucina, per le loro proprietà aromatizzanti.

Filetto di maiale in crosta d’agrumi con finferli

Filetto di maiale in crosta d'agrumi con finferliIngredienti per 4 persone
600 g di filetto di maiale
1 uovo
100 g di pangrattato
farina bianca “oo”
1 arancia non trattata
1timone non trattato
burro chiarificato
350 g di finferli
1 mazzetto di cime di rapa
1 scalogno 7 spicchio d’aglio
4 fettine di lardo di Colonnata
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
prezzemolo sale e pepe

Preparazione 25 minuti / Cottura 30 minuti Esecuzione facile / Vino Terlano

Eliminate le parti grasse del filetto di maiale e rifilatelo bene, quindi salate e pepate.
Grattugiate la scorza degli agrumi nel pangrattato e amalgamate con le mani.
Tagliate la carne a medaglioni e infarinatela, passatela nell’uovo sbattuto con poco pepe e infine nel pangrattato.
Pressate con le mani e conservate al fresco.

Pulite i funghi e trifolateli con lo scalogno tritato e poco olio.
Staccate le foglie alle cime di rapa, lavatele e cuocetele in casseruola con 1 cucchiaio d’olio, l’aglio e poca acqua. Tritate il lardo e unitelo alle cime di rapa per insaporirle.

Cuocete i medaglioni di filetto in una padella antiaderente con il burro e serviteli scaloppati, accompagnati con le cime di rapa e i finferli spolverizzati con il prezzemolo tritato.

L’idea in più
Potete preparare il burro chiarificato in casa, cuocendo a bagnomaria 1 kg di burro per 1 ora e filtrandolo.
Potete poi conservarlo in un vaso in frigorifero più a lungo del burro comune.

Insalata di porcini freschi, pomodori e ricotta al forno

Insalata di porcini freschi, pomodori e ricotta al fornoIngredienti per 4 persone
300 g di porcini freschi
4 pomodori maturi e sodi
250 g di ricotta ai forno
1 mazzetto di cerfoglio
1 rametto di timo
2 spicchi d’aglio
4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1/2 limone
1 cespo di insalata
sale e pepe

Preparazione 15 minuti / Cottura 80 minuti Esecuzione facile Vino Lagrein Rosato

Lavate i pomodori e ricavate da ognuno 4 fette tagliate in senso orizzontale; allineatele su una teglia ricoperta di carta da forno.
Cospargetele di sale, distribuite qua e là gli spicchi d’aglio, precedentemente tagliati a fettine, e le foglie di timo e infornate a 100°C per 80 minuti circa.

Nel frattempo emulsionate l’olio con il succo di limone e un pizzico di sale; tagliate la ricotta a fette spesse 1/2 centimetro.
Pulite i porcini strofinandoli con carta da cucina inumidita e affettateli sottili.
Al momento di servire conditeli con l’emulsione e le foglioline di cerfoglio spezzettate.

Componete il piatto alternando gli ingredienti su un letto di insalatina fresca.
Irrorate con un filo di olio d’oliva extravergine e spolverizzate con pepe macinato al momento.

Torta al formaggio con pollo e funghi

Torta al formaggio con pollo e funghiIngredienti per 4 persone
200 g di farina bianca “oo”
100 ml d’acqua
1/2 bustina di lievito in polvere per torte salate
1 petto di pollo
2 porri
4 funghi porcini (circa 350 g)
200 g di pecorino dolce o di Pienza
5 cucchiai di olio d’oliva extravergine
i spicchio d’aglio
2 rametti di mentuccia
sale e pepe

Preparazione 35 minuti / Cottura 50 minuti Esecuzione facile / Vino Trentino Pinot Nero

Sciogliete il Lievito nell’acqua tiepida con un pizzico di sale e 2 cucchiai d’olio; versatelo sulla farina, lavorate fino a ottenere una pasta liscia ed elastica e fate lievitare per 30 minuti.
Pulite i porcini eliminando la parte terrosa del gambo e tagliateli a pezzetti.

Tagliate anche i porri a rondelle e fateli stufare a fiamma bassa per circa 15 minuti con i cucchiaio d’olio.
Tagliate il pollo a dadini e rosolatelo in padella con i cucchiaio d’olio e l’aglio schiacciato; aggiungete poi i funghi. Profumate con la mentuccia tagliuzzata e aggiustate di sapore.

Stendete la pasta, foderatevi uno stampo da plumcake e bucherellatela sul fondo. Mescolate il pollo ai porri, aggiungete il pecorino tagliuzzato e aggiustate di sapore; riempite lo stampo con il ripieno e chiudete la torta con altra pasta tirata finemente.
Oliate e incidete la superficie, quindi infornate a 190°C per circa 40 minuti.
Sfornate la torta appena dorata e servitela tiepida.

L’idea in più
Per variare la ricetta senza rinunciare alla qualità potete utilizzare la pasta sfoglia La Sfogliata di Giovanni Rana.

Soufflé di polenta con porcini

Soufflé di polenta con porciniIngredienti per 4 persone
100 g di farina di mais
400 ml d’acqua
2 tuorli
5 albumi
2 porcini sodi
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 rametto di timo o nepitella
1 spicchio d’aglio
20 g di burro
farina bianca “oo”
sale e pepe bianco

Preparazione 20 minuti / Cottura 35 minuti
Esecuzione facile / Vino Metodo Classico Franciacorta Extra Brut

Portate a ebollizione l’acqua, versate a pioggia la farina, salate e pepate. Cuocete per 15 minuti circa a fiamma bassa, mescolando continuamente.

Togliete quindi la polenta dal fuoco e trasferitela in una terrina. Unite prima i tuorli e poi gli albumi montati a neve ben ferma e riempite fino a 2/3 degli stampi monoporzione imburrati e infarinati.
Cuocete i soufflé a 200°C per 20 minuti.

Nel frattempo pulite i porcini con carta da cucina inumidita ed eliminate La parte finale del gambo.
Tagliateli a lamelle non troppo sottili e trifolateli in padella con l’olio d’oliva, lo spicchio d’aglio schiacciato e il timo sfogliato.
Sfornate i soufflé e serviteli subito accompagnati dai porcini caldi.

L’idea in più
Potete realizzare questi soufflé utilizzando, al posto dell’acqua, del brodo vegetale, che arricchirà il piatto di sapore e di vitamine. Accompagnate a piacere con un formaggio caprino aromatizzato con erba cipollina o timo

Filetto di manzo al Merlot e ginepro con funghi

Filetto di manzo al Merlot e ginepro con funghiIngredienti per 4 persone
1/2 kg di filetto di manzo
100 g di farina per polenta
200 ml di Merlot
2 porcini freschi
5 bacche di ginepro
1 cucchiaio di zucchero
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
mentuccia
sale e pepe

Preparazione 20 minuti / Cottura 25 minuti Esecuzione facile / Vino Alto Adige Merlot

Preparate una polenta soda con La farina, acqua salata e poco olio; versatela in uno stampo quadrato e lasciatela raffreddare.
Scaldate una padella e fate restringere il vino con lo zucchero e il ginepro. Nel frattempo tagliate in 4 medaglioni il filetto e legatelo esternamente con dello spago.
Grigliate 2 minuti per lato i medaglioni, salateli e glassateli in padella con il ristretto, facendo addensare.

Pulite i porcini e tagliateli a lamelle, trifolandoli poi in padella con l’olio, l’aglio intero e la mentuccia sminuzzata; salate e pepate. Tagliate la polenta a dadini e piastratela sulla ghisa con poco olio.
Servite i filetti con i funghi e la polentina croccante.

La curiosità
II ginepro è un arbusto sempreverde tipicamente mediterraneo; in cucina le sue bacche di colore blu scuro sono ideali per aromatizzare selvaggina, marinate e stufati; sono molto usate anche per la preparazione di liquori (tra i quali il più conosciuto è il gin).

Insalata di avocado, champignon e pancetta

Insalata di avocado, champignon e pancettaIngredienti per 4 persone
2 avocado maturi e sodi
100 g di cicorino rosso o radicchio trevigiano
100 g di champignon
8 fettine di pancetta tagliata sottile
4 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 limone
sale e pepe

Preparazione 10 minuti / Cottura 2 minuti Esecuzione facile / Vino Ortrugo

Tagliate gli avocado in 4 spicchi, eliminate il nocciolo centrale, pelateli e tagliate la polpa a fette piuttosto sottili nel senso della larghezza.
Sistemateli in una terrina, conditeli con 1 cucchiaio di succo di limone e tenete da parte.

Pulite e lavate l’insalata, quindi spezzettatela grossolanamente; tagliate i funghi a fettine.
Tostate la pancetta in una padella antiaderente e, una volta croccante, spezzettatela.
In una terrina mescolate il succo di limone rimasto con il sale e il pepe ed emulsionate con L’olio d’oliva.

Unite tutti gli ingredienti preparati in una ciotola capiente, mescolateli con delicatezza e condite con la salsa al limone.

La curiosità
La pancetta è un salume diffuso in tutta Italia che si ricava dal ventre del maiale; esiste in varie forme: rotonda (se la carne è stata arrotolata) o tesa, con o senza cotenna, classica o affumicata.
Leggermente rosolata in padella, la pancetta è un ingrediente ideale per insalate a base di cicoria, mele, noci o pinoli tostati.

Tonno saltato con funghi

Tonno saltato con funghiIngredienti per 4 persone
800 g di tonno in 1 solo pezzo
250 g di ovoli
40 g di pancetta
30 g di burro
2 filetti d’acciuga
i spicchio d’aglio
1 cipolla
2 coste di sedano
1 carota
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1/2 bicchiere di vino bianco
sale e pepe

Preparazione 15 minuti \ Cottura 70 minuti Esecuzione facile / Vino Melissa Bianco

Lavate il tonno, incidetelo con un coltello affilato e farcitelo con aglio e acciughe tagliate a striscioline.
Tritate finemente La cipolla, il sedano e la carota e appassiteli in padella con l’olio e il burro; aggiungete la pancetta tagliata a cubetti e i funghi a fettine.

Fate rosolare il tutto per circa io minuti e unite in padella il tonno.
Cuocete per 15 minuti, bagnate con il vino e lasciatelo evaporare; versate poca acqua, aggiustate di sale e pepe e continuate la cottura a fuoco basso per altri 40 minuti.
Servite il tonno ben caldo, accompagnato dal sugo di cottura e spolverizzato, a piacere, con prezzemolo tritato finemente.

La curiosità
L’ovolo deve il nome alla sua forma, a uovo appunto, in particolare nella sua prima fase di sviluppo, quando si presenta ricoperto da un velo biancastro. E uno dei funghi più adatti a essere consumato crudo, considerato pregiato soprattutto quando è ancora semichiuso.

Sarago al vapore con porcini piastrati e cialda di polenta

Sarago al vapore con porcini piastrati e cialda di polentaIngredienti per 4 persone
4 filetti di sarago (100 g circa ognuno)
5 porcini sodi
1 spicchio d’aglio
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
70 g di farina di mais
prezzemolo sale e pepe

Preparazione 20 minuti / Cottura 20 minuti Esecuzione facile / Vino Bardolino Chiaretto

Spinate e tagliate a Losanghe i filetti di sarago; Lasciateli insaporire con poco prezzemolo tritato, sale, pepe e un filo d’olio in una ciotola coperta con pellicola e riposta in frigorifero.
Eliminate la parte terrosa del gambo dei porcini, strofinateli con carta da cucina umida e tagliateli a fette spesse.

Scaldate una padella antiaderente con olio e lo spicchio d’aglio intero e rosolatevi i funghi a fiamma vivace, salando e pepando.
Scaldate una casseruola con 1/2 litro d’acqua leggermente salata e cuocetevi la farina di mais per ottenere una polentina molto morbida.

Spalmatela a piccole dosi su una teglia foderata con carta da forno, insaporitela a piacere con pochi senni di papavero e lasciate seccare a 170°C per 13-14 minuti.
Cuocete il pesce a vapore e servitelo alternandolo nei piatti ai porcini ben croccanti e alle sfoglie di polenta.

Champignon ripieni al profumo di tartufo

Champignon ripieni al profumo di tartufoIngredienti per 4 persone
10 champignon medi
150 g di spinaci freschi
3 fette di pancarré
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di parmigiano
50 g di mascarpone
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 cucchiaino di olio tartufato
1/2 limone
sale e pepe

Preparazione 15 minuti / Cottura io minuti Esecuzione facile | Vino Cirò Rosato

Mondate i funghi e strofinateli con carta da cucina umida. Staccate i gambi e immergete il tutto per qualche minuto in acqua acidulata con il succo di limone. Tritate finemente gli spinaci, lavati e asciugati, con i gambi dei funghi e riuniteli in una terrina con il mascarpone e il pancarré tritato.

Insaporite con sale e pepe e aromatizzate con l’olio tartufato.
Scaldate in una padella L’olio d’oliva con lo spicchio d’aglio schiacciato, unite le teste degli champignon e cuocetele per 3 minuti a fiamma viva.

Stendetele capovolte su una teglia da forno e farcitele con il composto di spinaci, spolverizzatele con il parmigiano grattugiato e gratinate sotto il grill per qualche minuto. Servite i funghi ben caldi.

La curiosità
II mascarpone è un Latticino fresco ricavato dalla coagulazione della crema di latte per mezzo di acido acetico o citrico. Tale processo, diverso rispetto a quello attraverso cui si producono gli altri formaggi, è la causa della sua consistenza cremosa.

Spiedini di Champignon e capesante

Spiedini di Champignon e capesanteIngredienti’ per 4 persone
16 capesante
8 champignon
2 mazzetti di rucola
2 cucchiai di olio d’oliva extravergine
1 limone
timo
sale e pepe

Preparazione 15 minuti / Cottura 10 minuti / Esecuzione facile Vino Metodo Classico Franciacorta Extra Brut

Lavate accuratamente le capesante e conditele con poco sale e succo di Limone.
Pelate i funghi (eliminando il gambo) e tagliateli in 4 spicchi, quindi infilzateli su spiedini di legno alternandoli ai molluschi.
Profumate con il timo tritato e cuocete sulla griglia fino a rigare i funghi e a portare il pesce a cottura.

Nel frattempo lavate la rucola in acqua fredda e asciugatela delicatamente.
Tagliuzzatela e conditela con sale, pepe, olio e Limone.
Servite gli spiedini fumanti su un Letto di rucola.

L’idea in più
Per trasformare questi spiedini in un piatto più gustoso, tuffateli in una pastella a base di acqua gassata freddissima e farina bianca “oo”, quindi friggeteli in abbondante olio di semi caldo e serviteli immediatamente.

Perla di patate e finferli

Perla di patate e finferliIngredienti per 4 persone
4 patate
4 finferli
3 cucchiai di olio d’oliva extravergine
2 scalogni
1/2 peperoncino
2 rametti di rosmarino
1 cucchiaio di parmigiano
2 cucchiai di gomasio
prezzemolo
sale e pepe nero

Preparazione 25 minuti / Cottura 60 minuti Esecuzione facile Vino Rossese di Dolceacqua

Cuocete le patate intere partendo da acqua fredda salata, scolatele e sbucciatele accuratamente.
In una padella soffriggete 1 scalogno tritato con l’olio e il peperoncino.
Schiacciate le patate, unitele al soffritto e aggiungete il rosmarino intero, che lascerete in padella solo per 5 minuti. Rosolate il composto, facendolo insaporire bene.

In un’altra padella trifolate a fuoco vivo i funghi con l’altro scalogno tritato e 1 cucchiaio di olio d’oliva. Salate, pepate e profumate con il prezzemolo tritato.
Aggiungete il parmigiano grattugiato alle patate, dividete in 4 parti l’impasto e scavate un buco al centro; mettete un cucchiaio di funghi trifolati all’interno e componete le perle aiutandovi con le mani.
Passatele nel gomasio, infornatele a 180°C per 20 minuti, quindi servitele ben calde.