Pranzo per ospiti improvvisi

Crostini ai funghi

Ingredienti:
otto fette di pane a cassetta,
mezzo chilo di funghi coltivati,
quattro cucchiaiate d’olio,
una cucchiaiata di prezzemolo tritato,
otto fettine di limone,
uno spicchio d’aglio,
burro, .sa/e, pepe.
Il tempo necessario:  circa tre quarti d’ora La difficoltà:  D
Pulire i funghi, lavarli, affettarli e farli cuo­cere a fiamma vivace con l’olio e l’aglio in una teglia. Salarli e peparli. Spalmare con un velo di burro, da ambo le parti, le fette di pane a cassetta e metterle a dorare sulla lastra del forno a calore mode­rato.
Appoggiare su ogni fetta di pane una fettina di limone, tagliata molto sottile, e una parte dei funghi cotti.
Spolverizzare col  prezzemolo e servire. Accompagnare   con   Chiaretto   Classico   del Carda.

Costolette alla senape

Ingredienti:

un chilo circa di costolette di agnello, una cucchiaiata di senape francese, olio, sale, pepe.
Il tempo necessario:  circa venti minuti, più il tempo per la marinatura La difficoltà:  D
Pulire un poco le Costolette, levando parte del grasso ‘e della pelle, e batterle legger-mente. Metterle in un piatto e versarvi sopra mezzo bicchiere d’olio e un po’ di pepe. Lasciarle insaporire per circa mezz’ora, rigi­randole ogni tanto.
Spalmarle da ambo le parti con un velo di senape e farle cuocere su una griglia molto calda, pochi minuti per parte. Salarle, acco­modarle sul piatto di portata e servire, pas­sando a parte la salsa alla menta.  Accompagnare con Castel del Monte Rosato o Merlot del Trentino o Chianti dei Colli Fiorentini o Dorgali Rosso.

 

Salsa alla menta

Ingredienti:
una grossa manciata di foglioline di menta fresca,un cucchiaino di zucchero,
due decilitri e mezzo di ottimo aceto,
sale, pepe.
Il tempo necessario:  circa dieci minuti La difficoltà: D

Lavare le foglie di menta, raccoglierle in un canovaccio da cucina, sgocciolarle bene e tritarle finissime con la mezzaluna. Versare il trito in una terrina, aggiungere lo zucchero, l’aceto, un pizzico di sale, un piz­zico di pepe (possibilmente di fresca macina­tura) e quattro cucchiaiate di acqua. Mesco­lare in modo da ottenere una salsetta ben emulsionata; servirla come accompagnamento alle costolette alla senape.

Fagiolini in guazzetto

Ingredienti:
otto etti di fagiolini,
quattro cucchiaiate d’olio,
una noce di burro,
una cipolla,
una cucchiaiata di prezzemolo tritato,
mezz’etto di pancetta affumicata,
un bicchiere di brodo,
sale, pepe.
Il tempo necessario:  circa tre quarti d’ora La difficoltà: D
Spuntare i fagiolini, lavarli e lessarli, in una casseruola di acqua salata in ebollizione, per cinque minuti.
Scolarli, metterli in una teglia e unirvi l’olio, il burro, la pancetta tritata con la cipolla e il brodo.
Farli cuocere a fiamma bassa per venti minu­ti circa, unire il prezzemolo, mescolare bene, aggiustare di sale, pepare e servire.

   Pesche allo spumante

Ingredienti:
quattro pesche mature, un bicchiere di spumante, il succo di mezzo limone, due cucchiaiate di zucchero, un pizzico di cannella.
Il tempo necessario:  circa un quarto d’ora La difficoltà: D
Sbucciare  le   pesche,  dopo   averle  immerse per un istante in una casseruola piena d’ac­qua in ebollizione. Tagliarle a metà, elimina­re il nocciolo e affettarle. Metterle in  una coppa, cospargerle di zuc­chero, cannella e succo di  limone, versarvi sopra  lo  spumante  e  tenerle   in  frigorifero fino al momento di servire. Accompagnare con Cartizze Spumante o Mo­scato d’Asti Spumante.

Taglierini al caviale

Ingredienti:
quattro etti di taglierini,
due scatolette di caviale tedesco,
due cucchiaiate di burro,
poco succo di limone,
sale.
Il tempo necessario:  circa un quarto d’ora La difficoltà:  D
Far prendere l’ebollizione ad una casseruola contenente un paio di litri d’acqua salata. Gettarvi i taglierini e farli cuocere tenendoli bene al dente.
Spruzzare intanto il caviale con un poco di succo di limone. Tagliare il burro a pezzetti. Quando i taglierini saranno cotti, scolarli, tenendo da parte due cucchiaiate dell’acqua di cottura. Versarli in una zuppiera riscalda­ta, unire le due cucchiaiate d’acqua per ren­dere il tutto più morbido, aggiungere il bur­ro e il caviale, mescolare bene e servire. Accompagnare con Coronata o Montecarlo Bianco o Sauvignon.

Filetto bollito

Ingredienti:
otto etti di filetto di manzo tagliato nel cuore, due dadi per brodo, sale.
Il tempo necessario: circa venti minuti La difficoltà: D
Portare a forte ebollizione un litro di acqua in una casseruola. Unire i dadi per brodo e farli sciogliere.
Quando questi saranno completamente sfat­ti, aggiungere il filetto e far cuocere a fiamma altissima per non più di dieci minuti. Scolare il filetto, affettarlo, sistemare le fet­te, non troppo spesse, sul piatto di portata, aggiustare di sale e servire passando a parte la salsa al rafano.
Accompagnare con Barbera d’Alba o Santa Maddalena o Merlot del Trentino o Chianti dei Colli Fiorentini o Taurasi o Etna Rosso.

Salsa al rafano

Ingredienti:
due cucchiaiate di radice di rafano
grattugiata,
due cucchiaini di mostarda francese,
due cucchiaini di aceto,
due cucchiaini di zucchero, mezza cucchiaiata di pangrattato, otto cucchiaiate di panna, un pizzico di sale.
Il tempo necessario:  circa cinque minuti La difficoltà: D
Sciogliere la mostarda con l’aceto e unire la panna poco per volta; aggiungervi la radice di rafano, lo zucchero, il pangrattato, il sale e sbattere bene con una forchetta per lega­re gli ingredienti. Servire la salsetta con il filetto bollito.

Carciofi fritti

Ingredienti:
quattro carciofi ben teneri,
quattro cucchiaiate di farina bianca,
una padella di olio per friggere,
un limone,
sale.
Il tempo necessario:  circa mezz’ora La difficoltà: D
Mondare i carciofi, eliminare tutte le foglie dure e le spine e tagliarli a fettine sottili; a mano a mano che si preparano immer­gerli in una scodella piena d’acqua acidulata con succo di limone. Al momento di cuocer­li sgocciolarli, asciugarli bene e metterli in un sacchetto di carta con la farina. Scuotere bene il sacchetto in modo da infarinarli uni­formemente.
Mettere la padella piena d’olio al fuoco; quando l’olio è ben caldo immergervi, poche alla volta, le fettine di carciofo. Farle frigge­re fino a quando saranno divenute ben do­rate e croccanti.
Scolarle su una carta gialla assorbente, spol­verizzarle di sale e accomodarle sul piatto di portata, attorno al filetto.

 

Banane guarnite

Ingredienti:
quattro banane ben mature,
quattro cucchiaiate di zucchero,
due bicchierini di maraschino,
quattro cucchiaiate dì panna montata dolce,
quattro etti di gelato ai caffè,
mezzo vasetto di gelatina di albicocche.
Il tempo necessario:  circa venti minuti, più il tempo per far insaporire le banane La difficoltà: n
Sbucciare le banane e tagliarle a metà nel senso della lunghezza; spolverizzarle con lo zucchero e spruzzarle con il maraschino. Lasciarle macerare in frigorifero per almeno mezz’ora, rigirandole ogni tanto. Al momen­to di servire disporre le banane su un piatto di portata. Mettere al centro di ciascuna una grossa cucchiaiata di gelato e un po’ di gela­tina di albicocche (per diluirla mescolarla pri­ma in una scodella con pochissima acqua). Completare con grossi ciuffi di panna mon­tata fatta scendere da una siringa da pastic­ceria.
Accompagnare con Malvasia di Casorzo d’A­sti (rosato) o Brachetto d’Acqui dolce o Pro­secco di Conegliano.