Condimenti

Salse e condimenti per pastasciutta

Mentre nelle ricette precedenti pasta e guarnizione vengono cotte insieme, con poca acqua e con un procedimento un po’ insolito, che ricorda in parte quello per la preparazione di un risotto, le ricette seguenti sono per condimenti di pastasciutte «classiche»: qui la pasta, cioè, viene cotta da sola, in acqua abbondante, e il condimento si prepara a parte.

Mentre le ricette precedenti sono veramente molto veloci, per una pastasciutta «classica» può occorrere qualche momentino in più; soprattutto perché ci vuole un po’ più di tempo per scaldare l’acqua, che idealmente dovrebbe essere 1 litro circa per ogni 100 g di pasta (e, per la precisione, ci vogliono 8 minuti contati, su un fornello grande e forte, in una pentola coperta, per portare a bollore 2 litri d’acqua, che bastano per 200 g di pasta, che a loro volta sfamano da 2 a 3 persone).

Comunque si possono sveltire i tempi

  • o prendendo dal rubinetto acqua già calda
  • o scaldandola in due pentole separate (per poi naturalmente riunirla in una delle due pentole, prima di gettarvi la pasta)
  • e/o scegliendo pasta di cottura rapida. Ci sono per esempio dei tagliolini, buonissimi, che cuociono in 2 minuti.

In ogni caso, i condimenti e le salse proposti qui di seguito sono veloci sia da preparare sia da cuocere.

Condimento all’acciuga

Per 4 persone

50 g di filetti d’acciuga sott’ olio 60 g di burro

1 Salate pochissimo l’acqua di cottura della pasta.

2 Mentre quest’ultima cuoce, scolate bene i filetti d’acciuga, metteteli in un casseruolino col burro e, quando mancano circa 5 minuti a scolare la pasta, scaldate su fiamma dolce, mescolando e schiacciando con una forchetta i filetti, che si scioglieranno nel burro caldo. Non usate un fuoco intenso, perché la salsa prenderebbe un sapore amaro.

3 Cotta e scolata la pasta, versatela nella zuppiera e conditela col burro all’acciuga.

  • Potete sostituire il burro con 4-5 cucchiai d’olio.
  • Al condimento potete aggiungere peperoncino rosso frantumato o in polvere, in quantità a piacere.

Condimento con champignon e bresaola

Per 4 persone

200 g di champignon

100 g di bresaola affettata

3 cucchiai d’olio

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

1 Mondate gli champignon eliminando con un coltellino la parte terrosa dei gambi. Lavateli in fretta sotto acqua fredda corrente, asciugateli subito; tagliateli a fettine alte 2-3 mm. Sovrapponendo l’una all’altra le fettine di bresaola, tagliatele a striscioline di 2-3 mm.

2 In una padella medio-grande, scaldate bene l’olio su fiamma viva.

3 Unite gli champignon; mescolando spesso, cuoceteli su fiamma viva per 2 minuti circa, o finché cominciano a dorare.

4 Unite la bresaola e, mescolando per staccare l’una dall’altra le striscioline, cuocete su fuoco più dolce per 2 minuti circa. Non salate, la bresaola è abbastanza saporita per conto suo.

5 Togliete dal fuoco e completate col prezzemolo.

  • Nel condire la pasta, potete aggiungere (ma non è indispensabile) un po’ di olio crudo, o burro crudo, e/o parmigiano grattugiato.

Condimento al formaggio

Per 2 persone

4 cucchiai colmi di parmigiano grattugiato

3-4 cucchiai d’olio

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

un pizzichino minimo di aglio secco macinato o in polvere

1 Mentre la pasta cuoce, riunite tutti gli ingredienti elencati sopra in una zuppiera; mescolate sommariamente.

2 Quando la pasta è quasi cotta, versate nella zuppiera un paio di cucchiai dell’acqua di cottura e mescolate a fondo. Aggiungete ancora un po’ d’acqua se è necessario: dovete ottenere u-na salsina morbida, dall’aria un po’ «impazzita».

3 Cotta e scolata la pasta, versatela nella zuppiera, mescolate e servite.