Ricette dalle Aziende: Il Piave in tavola

Crostini con chiodini e Piave Fresco

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà bassa

• 4 fettine di formaggio Piave Fresco
• g 300 di funghi chiodini
• g 20 di burro
• mezza cipolla piccola, uno spicchio d’aglio
• 1 bicchiere di vino bianco secco
• pane di tipo pugliese q.b.
• prezzemolo, sale e pepe q.b.

Rosolare in un tegame la ciPolla finemente tritata assieme allo spicchio d’aglio che poi verrà tolto.
Aggiungere i chiodini puliti e spezzettati, sale e pepe, cuocere a fuoco vivo per 15 minuti, bagnare con vino bianco e far evaporare. Disporre il preparato sul pane affettato, coprire con il Piave Fresco e mettere nel forno per 5 minuti a 200°.
Servire ben caldo.
Vino consigliato: Merlot delle Grave del Piave – Veneto

Melanzane al formaggio Piave

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà alta

g 200 di formaggio Piave Fresco
• g 100 di formaggio Piave Vecchio grattugiato
• 4 melanzane ovali
* 2 Uova
• una tazza di salsa di pomodoro
• olio abbondante per friggere
• basilico fresco,
• sale e pepe q.b.

Lavare e tagliare le melanzane a fette sottili per il lungo, asciugarle leggermente e friggere in abbondante olio. Voltarle una sola volta, raccoglierle con una paletta e parie a sgocciolare su una carta che assorba l’unto eccedente. Tritare il basilico e aggiungerlo da crudo alla salsa di pomodoro molto ristretta, salare leggermente e pepare. Sul fondo di una pirofila spalmare qualche cucchiaio di salsa, coprire con uno strato di melanzane, spolverare con il Piave grattugiato e coprire con uno strato di Piave Fresco. In una fondina sbattere le uova e versarne qualche cucchiaio sul formaggio. Ricominciare con salsa, melanzane, Piave Vecchio, fette di Piave Fresco e uovo sbattuto fino ad esaurire gli ingredienti. L’ultimo strato sarà costituito da salsa e Piave grattugiato. Irrorare in superficie con un filo di olio e mettere in forno ben caldo. Trascorso il tempo di cottura, spegnere il forno, lasciare riposare per qualche minuto, porzionare e servire.
Vino consigliato: Cabernet Sauvignon – Friuli

Lattughe ripiene

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà media

g 400 di Piave Fresco
2 cespi di lattuga
4 pomodori maturi olio extravergine d’oliva
aceto di mele
il succo di un limone
qualche foglia di basilico
sale, pepe q. b.

Eliminare dai cespi le foglie brutte quindi, lavare le rimanenti e asciugarle.
In una ciotola, condire il Piave Fresco con un pizzico di sale e uno di pepe, il succo del limone e l’olio. Lavare e asciugare 2 pomodorini, togliere i semi e tagliarli a dadini. Con le mani lavorare il formaggio fino ad ottenere un impasto morbido. Farcire le foglie aggiungendo i dadini di pomodoro alternandole come per fare un pasticcio, asciugarle nella carta da cucina, avvolgerle nella stagnola e stringere bene. Riporre in frigorifero almeno per un’ora.
Preparare con i due pomodorini rimasti una sabina passandoli al setaccio, dopo averli ben strizzati, condirli con olio, sale, pepe e l’aceto di mele.
Tagliare la lattuga in 4 o 5 parti e condirla con la salsa.
Vino consigliato: Lugana – Lago di Carda – Veneto

Riccioli allegri

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà bassa
g 300 di Piave Mezzano
g 600 di soncino
10 rapanelli
olio extravergine d’oliva
1 limone
sale, pepe q. b.

Mondare il soncino e i rapanelli, disporii nei piatti: il soncino a letto ed i rapanelli affettati e ben disposti.
Con il taglia tartufi creare dei riccioli di Piave Mezzano e sistemarli sull’insalata. Condire con olio, limone, sale e pepe il tutto ben emulsionato .
Vino consigliato: Verdisio di Conegliano – Veneto

Gnocchi di ricotta alla feltrina,

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà media
• g 200 di formaggio Piave Vecchio grattugiato
• g 400 di ricotta
• g 200 di farina tipo “00”
• 3 uova
• 80 g di pancetta
• sale, pepe q.b.

Lavorare la ricotta con un cucchiaio di legno fino a quando sarà ben liscia. Incorporare il formaggio Piave grattugiato, le uova intere, la pancetta tagliata a dadini, il sale e il pepe. Lavorare, amalgamando l’impasto ottenuto, con due etti circa di farina.
Fare delle palline, infarinarle e poi frìggerle in poco burro.
Servire gli gnocchi conditi con sugo di pomodoro o ragù di carne.
Vino consigliato: Riesling Rendano – Trentino

Gnocchi di spinaci con Piave vecchio

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà media

• g 200 di Piave Vecchio grattugiato
• g 300 di spinaci
• 2 uova
• 2 panini raffermi
• 2 cucchiai di farina bianca “00”
• 1 bicchiere di latte
• burro,
• salvia,
• sale q. b.

Sbollentare in acqua salata gli spinaci, strizzarli e tritarli. Nel frattempo, bagnare il pane con un bicchiere di latte, aggiungere le uova, la farina e impastare.
In una pentola capace, portare ad ebollizione dell’acqua e salare. Versare a cucchiaiate l’impasto e bagnare il cucchiaio continuamente affinchè l’impasto non si attacchi. Quando gli gnocchi verranno a galla, scolarli delicatamente. Condire con il Piave Vecchio, burro fuso e salvia.
Vino consigliato: Chardonnay Bianco – Veneto

Sfogliatine alla crema

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà media

g 400 di Piave Fresco
g 300 di pasta sfoglia
g 20 di burro
4 tuorli d’uovo
un tuorlo battuto per spennellare

Stendere con un mattarello la sfoglia molto sottile e dividerla in due parti. Conservarne una e con l’altra foderare una teglia da forno.
Tagliare il Piave Fresco a dadini e, mescolando continuamente, fonderlo con il burro a bagnomaria. Quando,nel composto, si formeranno dei fili, unire 4 tuorli d’uovo e continuare a mescolare energicamente per 2 minuti.
Versare la crema nella teglia da forno precedentemente preparata,
coprire con la pasta sfoglia conservata, spennellare con tuorlo d’uovo battuto e passare al forno (150 °) per 40 minuti.
Servire caldo.
Vino consigliato: Tocai Italico – Veneto

Piave alto all’occhio

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà media

• g 200 di Piave Mezzano tagliato a listarelle sottili
• g 800 di funghi porcini
• g 20 di burro
4 uova
• mezza cipolla,
• uno spicchio d’aglio
• prezzemolo tritato
• sale e pepe q,b.

Pulire i porcini e tagliarli a fette di 112 centimetro di spessore. Soffrìggere in una padella la cipolla e l’aglio che poi verrà tolto, aggiungere i porcini, pepare e salare. Cuocere a fuoco vivo e quando tutto il liquido sarà evaporato aggiungere le uova, e cuocerle all’occhio di bue. Sempre nella stessa padella aggiungere le listarelle di Piave Mezzano, farle sciogliere, coprendo con un coperchio, spolverizzare di prezzemolo e servire.
Vino consigliato: Merlot – Veneto

Crudità con raspadura

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà bassa
• g 200 di formaggio Piave Mezzano a scaglie
• g 150 di indivia scarola
• g 100 di olio extravergine d’oliva
• 4 carciofi
• 4 limoni
• prezzemolo
• sale, pepe q. b.

Mondare i carciofi, spuntarli, levare le fette dure, tagliarli a fette sottili e mettere a bagno in una ciotola con acqua e il succo di un limone. Mondare e tagliare la scarola a strisce sottili.
Dopo averli asciugati, porre i carciofi e la scarola, su un piatto da portata, spargere la raspadura di formaggio Piave Mezzano e condire con una salsina, ben amalgamata, composta da: olio, il succo dei tre limoni, e il sale. Terminare spolverizzando con il prezzemolo tritato e una generosa manciata di pepe.
Vino consigliato: Prosecco di Valdobbiadene – Veneto

Baccalà gratinato

Ingredienti per 4 persone – Difficoltà media

g 200 di formaggio Piave Vecchio
g 600 di baccalà bagnato
10 capperi,
2 acciughe
mezzo spicchio d’aglio,
una cipolla
un bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine d’oliva
una manciata di prezzemolo
sale, pepe q. b.

Bollire in acqua salata il baccalà per 10 minuti e privarlo delle spine. In una pirofila, strofinata con l’aglio, versare un cucchiaio d’olio e il baccalà ridotto a scaglie.
Tritare la cipolla, i capperi, le acciughe e soffriggere in una padella con due cucchiaiate d’olio. Versare sul baccalà il soffritto in modo omogeneo, irrorare con il vino bianco, pepare, aggiustare di sale, cospargere il Piave Vecchio tagliato a listarelle (va benissimo il grattugia carote) e passare al forno caldo a 180 °per 15 minuti.
Prima di servire, spolverizzare con prezzemolo tritato.
Vino consigliato: Pinot Bianco – Veneto.